Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/15108
Title: The Satanic Verses come romanzo di (de)formazione
Authors: Bassi, Shaul
Keywords: romanzo di formazioneidentitàromanzo di deformazione
Issue Date: 25-Jul-2017
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Shaul Bassi,' The Satanic Verses come romanza di (de)formazione', in: Giuseppe Sertoli, Goffredo Miglietta (a cura di), "Transiti letterari e culturali. Volume I", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste,1999 pp. 471-482
Abstract: L’incipit di “The Satanic Verses” di Salman Rushdie, si apre con una non-morte fantastica che si muta in rinascita e sembra fondere insieme il romanzo di formazione inglese e il modello del romanzo post-coloniale. A partire da questa ipotesi l’intervento legge la storia del personaggio Saladin Chamcha come se vi fosse iscritto un dialogo tra l’autore e tutta la tradizione del romanzo di formazione.
URI: http://hdl.handle.net/10077/15108
ISBN: 88-8303-020-6
Appears in Collections:Transiti letterari e culturali. Volume I

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Bassi_Transiti_Volume_I.pdf1.99 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

24
checked on Feb 23, 2018

Download(s)

27
checked on Feb 23, 2018

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons