Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10077/15304
Titolo: I vantaggi del commercio internazionale secondo David Hume e Friedrich List
Autore/i: Dos Santos Oliveira, Flavio
Data: 2017
Editore: EUT Edizioni Università di Trieste
Citazione: Flavio Dos Santos Oliveira, “I vantaggi del commercio internazionale secondo David Hume e Friedrich List”, in Daniele Andreozzi (a cura di), “Attraverso i conflitti. Neutralità e commercio fra età moderna ed età contemporanea”, Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2017, pp. 29-52
Abstract: L'autore ha focalizzato la sua attenzione sulle idee, rispetto alla neutralità e commerci, di David Hume e Friedrich List. Punto di partenza è la constatazione che nel XVIII secolo il dibattito teorico sul commercio internazionale si era sviluppato in un contesto politico ed economico in cui il diritto alla libertà di commercio e navigazione erano stati apertamente violati a causa dell’intensificazione delle guerre. In tale quadro David Hume e Friedrich List, per evidenziare i vantaggi derivanti dal commercio estero, non solo introdussero un nuovo modo di pensare la riproduzione del capitale, ma anche cercarono di dimostrare che il commercio internazionale era l’unica attività economica in grado di apportare vantaggi a tutta l’umanità.
URI: http://hdl.handle.net/10077/15304
ISBN: 978-88-8303-830-3
eISBN: 978-88-8303-831-0
È visualizzato nelle collezioni:02. Attraverso i conflitti. Neutralità e commercio fra età moderna ed età contemporanea

File in questo documento:
File Descrizione DimensioniFormato
BSA_2_03-DosSantosOliveira.pdf163.26 kBAdobe PDFMiniatura
Visualizza/apri
Visualizza tutti i metadati del documento


CORE Recommender

Page view(s)

139
checked on 11-apr-2019

Download(s)

182
checked on 11-apr-2019

Google ScholarTM

Check

Altmetric


Questo documento è distribuito in accordo con Licenza Creative Commons Creative Commons