Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/19561
Title: Lineamenti per una storia del capitolo di Aquileia dalle sue origini alla sua cessazione
Authors: Brunettin, Giordano
Keywords: AquileiaCividaleCapitoloPatriarcaChapterPatriarch
Issue Date: 2011
Publisher: Associazione Nazionale per Aquileia
Source: Giordano Brunettin, ''Lineamenti per una storia del capitolo di Aquileia dalle sue origini alla sua cessazione'', in: ''Aquileia Nostra'', 82 (2011), cc. 45-82
Abstract: The transcription of the corpus of the Chapter's scrolls of Aquileia, held in Udine, will certainly in the future to clarify many points still obscure in its evolution. Still lacks a history of this institution: in recent years have been developed some respects, such as the reconstruction of the jurisdictions and heritage of the institution or the control's strategies by the noble families. Poppo ""refounded"" the Chapter, but certainly not established it ex nihilo. In a text of Paul the Deacon we can assume that 25 canons lived together with the Patriarch already in Cormons. The Popponian donation, which confirms previous gifts and assigns new goods, was part of a project of also urban renewal of Aquileia. Perhaps even arose then Chapter of Cividale: this would deserve further investigation. They were manifested the need for joint management of the Chapter' revenues and the will, severa! times repeated, of the common life of the canons. In 1090 the Chapter obtains jurisdiction on its assets, with the right to extend it to further acquisitions. On the one hand the Patriarchs took the Chapter functional to their domain needs, they al so were influenced by Gregorian trends and canons of St. Augustine; the Chapter became organic to the Foroiulian government and the Chapter's school formed the closest employees of the Patriarch. But the common management of the assets bit the interests of the feudal class, - members of which found comfortable reap the benefits and annuities Chapter - raising strong reactions especiall y at the end of the twelfth century. The thirteenth century was the moment of maximum splendor of the Chapter as land lordship, but marked a crisis of livelihoods, faced with new donations and the reduction in the number of prebendaries. From the middle of the fourteenth century, it regained its independence, carrying out supply function during the Patriarch's vacancy. This also led to conflict with the Patriarch, eg. at the time of Bertrand de Saint-Genies . Since then, the presence of the Chapter in Aquileia - albeit fora short time and with limited functions - was an anomaly, given that the Patriarch resided permanently in Udine until the beginning of the fifteenth century. At the end of the fourteenth century, the Chapter resigned the prerogative of the patriarchal election, now held by the Roman Curia. After the end of the patriarchal state (1420) the role of the Chapter was reduced. lndeed, in the sixteenth century the canons had to endure the oppression of the Imperials. The abolition of the Patriarchate marked the end of the Chapter, summed up by Udine's Collegiate, that was the intention of the Patriarchs since the mid-fourteenth century.
La trascrizione del corpus pergamenaceo del Capitolo di Aquileia, conservato a Udine, permetterà certo in futuro di chiarire molti punti ancora oscuri della sua evoluzione. Manca ancora una storia di questa istituzione: negli ultimi anni sono stati sviluppati alcuni aspetti, quali la ricostruzione delle giurisdizioni e del patrimonio dell'istituto o la strategia delle famiglie nobiliari per controllarlo. Popone "rifondò" il Capitolo e certo non lo istituì ex nihilo. Da un accenno di Paolo Diacono si può supporre che 25 canonici vivessero insieme con il Patriarca già a Cormons. La donazione popponiana, che riconferma donazioni precedenti e assegna nuovi beni, avviene nell'ambito di un progetto di rinascita anche urbana di Aquileia. Forse nacque allora anche il Capitolo di Cividale: ciò meriterebbe un approfondimento. Si manifestarono l'esigenza della gestione comune delle rendite capitolari e quella, più volte ribadita, della vita comune dei canonici. Nel 1090 il Capitolo ottiene la giurisdizione sull'intero proprio patrimonio, con diritto di estenderla alle ulteriori acquisizioni. Da un lato i patriarchi vollero rendere funzionale il capitolo alle loro esigenze di dominio, dall'altro essi furono influenzati dalle tendenze gregoriane e dei canonici di sant' Agostino: il capitolo divenne organico al governo del comitato foroiuliense e la scuola capitolare formò i più stretti collaboratori del patriarca. Ma la gestione comune del patrimonio colpiva gli interessi del ceto feudale, - esponenti del quale trovavano comodo appropriarsi dei benefici e rendite del Capitolo - sollevando forti reazioni specialmente alla fine del XII secolo. Il XIII secolo fu il momento del massimo splendore del Capitolo come signoria fondiaria, ma segnò la crisi della sua capacità di sostentamento, affrontata con nuove donazioni e la riduzione del numero dei prebendari. Dalla metà del XIV secolo esso recuperò la sua autonomia, svolgendo funzione di supplenza durante la sede vacante. Ciò portò anche a contrasti con il Patriarca, ad es. al tempo di Bertrando di Saint-Geniès. Da allora la presenza del Capitolo ad Aquileia - sia pure per brevi periodi e con funzioni limitate - fu un'anomalia dato che il Patriarca risiedette stabilmente a Udine fino all'inizio del Quattrocento. Alla fine del XIV secolo il Capitolo rinunciò alla prerogativa dell'elezione patriarcale, ormai svolta dalla curia romana. Dopo la fine dello stato patriarchino (1420) il ruolo del Capitolo si ridusse. Anzi nel XVI secolo i canonici dovettero subire le vessazioni degli imperiali. La soppressione del Patriarcato segnò la fine del Capitolo, riassunto dalla collegiata di Udine, fatto che era nelle intenzioni dei patriarchi fin dalla metà del XIV secolo.
URI: http://hdl.handle.net/10077/19561
Appears in Collections:Aquileia Nostra 82 (2011)

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
82_03.pdf20.82 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

12
checked on Feb 23, 2018

Download(s)

12
checked on Feb 23, 2018

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.