Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/19565
Title: Ricerche sull'urbanistica e le fortificazioni tardoantiche e bizantine di Aquileia. Relazione sulle prospezioni geofisiche condotte nel 2011
Authors: Groh, Stefan
Keywords: RicognizioneIndagini geofisicheGISUrbanizzazioneFortificazione tardoanticaSurveyGeophysicsUrbanismFortificationLate antiquity
Issue Date: 2011
Publisher: Associazione Nazionale per Aquileia
Source: Stefan Groh, ''Ricerche sull'urbanistica e le fortificazioni tardoantiche e bizantine di Aquileia. Relazione sulle prospezioni geofisiche condotte nel 2011'', in: ''Aquileia Nostra'', 82 (2011), cc. 153-204
Pages: 153-204
Abstract: In 2011, the Department of Studies of Central European Archaeology of the Austrian Archaeological Institute started a new research project in the western part of the ancient town of Aquileia. The research project will focus on the diachronic development of the western part and the suburbium of the ancient town. The results of the first field campaigns in 2011 allow new conclusions regarding the urban development and the fortification system. Below the circus, constructed towards the end of the 3rd century, a suburban workshop quarter adjacent to a river or a canal could be recognised. In the south it was possible to identify a structure which is similar to the warehouses of the river harbour in the east of the city at the Natisone. Thus, in the Roman Imperia! period, there must have been at least two harbour ports at Aquileia, namely at the Canale Anfora in the west and at the Natisone in the east. Therefore, with the abandonment of the workshop quarter and of the harbour at Canale Anfora in the late 3rd century A.D. , and with the new construction of the city wall which enclosed the circus, the entire area underwent a transformation in function from suburban to urban area. Furthermore the results of the geophysical survey now allow us to reconstruct the complete outline of the defensive wall and its towers in the area of the circus .
Nel 2011 il dipartimento per l'archeologia centroeuropea dell' Archaologisches Òsterreichisches Institut (ÒAI) ha iniziato un nuovo progetto di ricerca nel settore occidentale di Aquileia. Il progetto intende analizzare lo sviluppo diacronico del settore occidentale del suburbium e della città di Aquileia. I risultati della prima campagna del 2011 hanno permesso di formulare nuove ipotesi sull'evoluzione della città antica e delle sue fortificazioni. Sotto al circo, costruito intorno alla fine del III sec . d.C., è stato riconosciuto un quartiere artigianale suburbano, situato presso un fiume o canale. A Sud è stata individuata una struttura, la cui pianta è in tutto simile a quella dei magazzini portuali del porto fluviale, sito ad Est sul fiume Natisone. E, dunque, possibile ipotizzare che in età imperiale romana Aquileia abbia avuto due porti fluviali, uno sul Canale Anfora a Ovest e l'altro sul Natisone a Est. L'intera area conosce alla fine del III sec. d.C. una trasformazione da suburbium a territorio cittadino: il quartiere artigianale e il porto su Canale Anfora vengono abbandonati e al loro posto vengono costruiti il circo e le annesse mura cittadine. La ricerca ha permesso, inoltre, di ricostruire, sempre nell'area del circo, le mura tardoantiche e le loro torri.
URI: http://hdl.handle.net/10077/19565
Appears in Collections:Aquileia Nostra 82 (2011)

Files in This Item:
File Description SizeFormat
82_07.pdf24.74 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

131
Last Week
0
Last month
0
checked on Nov 13, 2018

Download(s)

205
checked on Nov 13, 2018

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.