Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/19862
Title: Le lastre Campana della villa del Fondo Tuzet di Aquileia: nuove ipotesi ricostruttive
Authors: Salvadori, Monica
Girotto, Tobia
Keywords: AquileiaVilla del Fondo Tuzetlastre Campanalastre di coronamentolastre di rivestimentoFondo Tuzet's VillaCampana reliefscrown slabsrevetment slabs
Issue Date: 2015
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Monica Salvadori, Tobia Girotto, “Le lastre Campana della villa del Fondo Tuzet di Aquileia: nuove ipotesi ricostruttive” in: “Antichità Altoadriatiche LXXXI (2015). Il Bimillenario Augusteo”, EUT Edizioni Università di Trieste, Trieste, 2015, pp. 159-177
Journal: Antichità Altoadriatiche 
Part of: Antichità Altoadriatiche LXXXI (2015). Il Bimillenario Augusteo.
Abstract: 
In questo contributo vengono analizzate tre tipologie di elementi architettonici fittili comunemente conosciuti come "lastre Campana"; la loro particolarità è data dall'alta qualità dell'esecuzione, probabile frutto di maestranze urbane chiamate a decorare la villa del fondo Tuzet ad Aquileia, luogo di rinvenimento delle lastre. La loro funzione è ritenuta esclusivamente decorativa e non strutturale. Nel contributo vengono proposte alcune possibili soluzioni per il loro originario collocamento nelle parti somrnitali dei muri del portico esterno della villa, come nel caso delle lastre di coronamento, usate con funzione cli antefisse per mascherare il bordo ciel tetto, e delle lastre cli rivestimento usate per decorare i muri del portico. Oltre all'analisi tecnica e stilistica, si sono esplorati i possibili significati delle tematiche e delle simbologie attestate nelle decorazioni delle lastre, per poter ricavare informazioni sull'esistenza di un ciclo unitario, programmato da un committente che spesso è stato indicato negli studi come un membro della famiglia dei Giulio-Claudi, se non lo stesso imperatore Augusto o Tiberio.

In this paper will be analysed three typologies of terracotta architectural elements know as "Campana Reliefs"; their particularity is given by the high quality of the execution, that is a traclemark of the artists from Rome, maybe called for the clecoration of Fondo Tuzet's villa, where these reliefs were discoverecl. The function of these reliefs is only decorative and not structural. We propose a range of solutions of the originai display of these elements on the highest part of the portico's walls. For exarnple, the crown slabs usecl to hicle the lower profile of the roof ancl the revetment slabs usecl to decorate the portico's walls.
Type: Article
URI: http://hdl.handle.net/10077/19862
Appears in Collections:81 - Antichità Altoadriatiche LXXXI (2015)

Files in This Item:
File Description SizeFormat Existing users please Login
09-Salvadori_Girotta_159-177.pdf2.61 MBAdobe PDF    Request a copy
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s) 50

46
checked on Oct 20, 2020

Download(s) 50

5
checked on Oct 20, 2020

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.