04 Socialità, esotismo e ‘ispanizzazione’ dei consumi nella Spagna del Settecento : [1] Collection home page

Browse
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 1 of 1
Issue DateTitleAuthor(s)
2018Socialità, esotismo e ‘ispanizzazione’ dei consumi nella Spagna del SettecentoFattacciu, Irene
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 1 of 1
Subscribe to this collection to receive daily e-mail notification of new additions RSS Feed RSS Feed RSS Feed

La monografia si occupa della diffusione di nuovi modelli di consumo nella Spagna del XVIII secolo, concentrandosi sul caso del tè, caffè e cioccolato. Prodotti legati a contesti coloniali diversi, oggetto di monopoli e contese tra le potenze imperiali nel corso del Settecento, seguirono percorsi di diffusione diversi e al contempo intrecciati; essi divennero oggetto di politiche economiche non sempre coerenti, assumendo nel corso del tempo significati culturali e sociali diversi in un continuo processo di appropriazione culturale e reinvenzione del lusso. L’obiettivo del lavoro non è quello di ripercorrere in maniera lineare le traiettorie di questi prodotti, bensì interrogarsi – attraverso lo studio di testi medici, scientifici, economici, di testi teatrali e racconti, nonché di inventari, documenti amministrativi e commerciali – sul ruolo svolto dalla penetrazione nella vita sociale e privata di alcuni prodotti esotici, nell’aprire la strada a un aumento dei consumi suntuari.


Irene Fattacciu, laureata presso l’Università di Firenze, ha conseguito il dottorato di ricerca presso l’Istituto Universitario Europeo con una tesi su impero spagnolo, economia politica e diffusione del cioccolato nel mondo atlantico nel diciottesimo secolo. È stata Vasco da Gama Fellow all’IUE e successivamente assegnista presso l’Università di Torino. Ha pubblicato articoli e saggi sulla circolazione di beni, persone e saperi tra Europa, Africa e le colonie spagnole; su genere, razza e costruzione dell’identità nazionale nelle Americhe. La monografia intitolata Empire, Political Economy and the Diffusion of Chocolate in the Atlantic World uscirà a breve con Routledge. Attualmente insegna un corso di storia globale presso l’Università di Firenze ed è assegnista dell’Università di Viterbo, nell’ambito del progetto PRIN “Translating Worlds: Towards a Global History of Italian Culture, 1450-1914”. Il suo attuale progetto di ricerca si concentra sulla circolazione, commercializzazione e consumo di piante medicinali extraeuropee nell’Italia del diciottesimo secolo.