Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/21001
Title: Cibi e ceramiche nei fondi Cossar ad Aquileia
Authors: Dobreva, Diana
Riccato, Anna
Keywords: Aquileiaseconda metà del V secolo d.C.anforeceramica da cucinaceramica da mensadietamid 5th century ADamphoraecooking waretablewarediet
Issue Date: 2016
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Diana Dobreva, Anna Riccato, “Cibi e ceramiche nei fondi Cossar ad Aquileia” in: “Antichità Altoadriatiche LXXXIV (2016). L'alimentazione nell'antichità”, EUT Edizioni Università di Trieste, Trieste, 2016, pp. 433-454
Journal: Antichità Altoadriatiche 
Part of: Antichità Altoadriatiche LXXXIV (2016). L'alimentazione nell'antichità
Abstract: 
Le ricerche condotte dall'Università degli Studi di Padova nell'area dei fondi Cossar ad Aquileia hanno permesso di riportare alla luce in tutta la sua estensione una domus e di seguirne lo sviluppo dal momento della sua costruzione nel I secolo a.C. fino al suo abbandono all'inizio del VI secolo d.C. Proprio ad una delle ultime fasi di occupazione della casa (seconda metà del V secolo d.C.) è attribuibile un ambiente verosimilmente adibito a dispensa, all' interno del quale è stata recuperata ancora in situ un'anfora orientale riutilizzata come contenitore per lo stoccaggio di lenticchie. Il prezioso ritrovamento e gli altri frammenti ceramici ad esso associati, permettono non solo di riconoscere alcuni elementi della dieta degli abitanti della domus, ma anche di ricostruire parzialmente il set di recipienti utilizzati per cuocere i cibi e per servirli in tavola. Ai fini di creare una ricostruzione più completa possibile della batteria del vasellame utilizzato ad Aquileia post-attilana sono stati messi a confronto i dati provenienti da altri contesti coevi.

The research held by the University of Padua in the area of the Cossar property at Aquileia gave the opportunity to investigate the pian and to follow up the development of a domus from its construction in the Ist century BC until its abandonment in the beginning of the 6th century AD. A room likely used as a pantry can be related to one of the la test phases dated back to the second half of the 5th century AD and beyond. Inside the pantry an Eastern amphora still in situ was recovered, reused as a container for storaging lentils. This important discovery together with the associateci materials found in the same context enable to recognise some elements regarding the diet of the inhabitants of the domus and to reconstruct the set of vessels used for cooking and waiting on table the food. In order to establish the pottery set in use at Aquileia after Attila a detailed analysis of coevaI contextual archaeological finds is carried out.
Type: Article
URI: http://hdl.handle.net/10077/21001
Appears in Collections:84 - Antichità Altoadriatiche LXXXIV (2016)

Files in This Item:
File Description SizeFormat Existing users please Login
22_Dobreva-Riccato_433-454.pdf4.02 MBAdobe PDF    Request a copy
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s) 20

34
Last Week
0
Last month
2
checked on Oct 19, 2020

Download(s) 20

87
Last Week
0
Last month
0
checked on Oct 19, 2020

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.