Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10077/21878
Titolo: Deficit di traffici e deficit di governance? L’evoluzione della normativa portuale e i trend della portualità delle regioni del Sud Italia
Autore/i: Baccelli, Oliviero
Parole chiave: PortiSud ItaliaGovernance
Data: 2017
Editore: EUT Edizioni Università di Trieste
Citazione: Oliviero Baccelli (2017) Deficit di traffici e deficit di governance? L’evoluzione della normativa portuale e i trend della portualità delle regioni del Sud Italia, Rivista di Economia e Politica dei Trasporti, n. 3, art. 2
Abstract: Il paper si pone l’obiettivo di analizzare le continue evoluzioni della normativa nazionale in tema di portualità a partire dalla prima riforma del 1994 sino ai decreti ministeriali adottati nel 2016 e 2017 e di valutare gli effetti sui trend dei traffici nel settore delle rinfuse solide, nei traffici containerizzati e nel mercato Ro/Ro per sviluppare una prima risposta alla domanda se e come il modello di governance abbia influito sulle performance delle tre filiere marittimo portuali nei principali porti del Sud Italia. Il contributo è volto ad offrire alcune considerazioni di contesto istituzionale e di governance a supporto della pianificazione dello sviluppo delle realtà portuali del Sud Italia inserite nel Programma Operativo Nazionale Infrastrutture e Reti 2014/2020, cioè il principale strumento finalizzato a garantire uno sviluppo competitivo dei territori delle regioni meno sviluppate del Mezzogiorno e a rafforzare la coesione economica, sociale e territoriale L’approfondimento è suddiviso in cinque fasi principali. 1. Approfondimento degli elementi salienti del modello di governance pre-esistente e le innovazioni specifiche introdotte in modo graduale nel corso degli anni dal legislatore sino alla riforma completata nel 2017; 2. Valutazione degli specifici strumenti a disposizione delle Autorità di Sistema Portuale per lo sviluppo dell’intermodalità e della logistica per incrementar ei traffici portuali; 3. Analisi e valutazione dei trend dei traffici nei porti del Sud Italia nei mercati delle rinfuse solide, dei traffici containerizzati e del segmento Ro/Ro dal 2000 al 2017; 4. Analisi di benchmark dei trend nei porti comparabili per contesto di mercato nel Mediterraneo Centrale e Occidentale; 5. Una prima valutazione delle relazioni fra evoluzioni dei traffici nei porti del Sud Italia e modelli di governance. In particolare l’analisi prende in considerazione gli strumenti messi a disposizione dal legislatore sin dal 1997 per lo sviluppo di sistemi integrati ed intermodali a supporto dello sviluppo dei traffici portuali, attraverso sia una disamina dell’evoluzione normativa di questi strumenti, avvenuta con l’approvazione di specifici decreti ministeriali, sia un confronto con quanto sviluppato dalle best practices della portualità nazionale. Le analisi di benchmark qualitative e quantitative hanno messo ben in evidenzia una mancata capacità da parte delle Autorità Portuali sino al 31 Dicembre 2016 e successivamente dalle Autorità di Sistema Portuale del Sud Italia di cogliere appieno le potenzialità degli strumenti legislativi e come questo abbia portato la portualità meridionale ad una lenta e costante marginalizzazione rispetto ai flussi internazionali dei traffici container e di rinfuse solide. Al contrario, nel caso della filiera logistica basata sui traffici Ro/Ro, dove i modelli organizzativi e le tecnologie sono più semplici e i soggetti decisionali sono un numero molto ristretto, si ha un trend di sviluppo, sebbene inferiore alla media nazionale.Una visione eccessivamente localistica del ruolo del porto da parte dei soggetti chiamati alla pianificazione e lo sviluppo della portualità ha contribuito a questo risultato che è largamente al di sotto dei trend generali. Il lavoro si conclude con una serie di considerazioni rispetto alla concentrazione degli sforzi di pianificazione e di programmazione all’interno del PON infrastrutture e Reti 2014-2020 basata sul modello di Aree Logistiche Integrate, in quanto appare particolarmente opportuna per cercare di invertire il trend negativo dei principali segmenti di mercato della portualità meridionale.
URI: http://hdl.handle.net/10077/21878
ISSN: 2282-6599
DOI: 10.13137/2282-6599/21878
È visualizzato nelle collezioni:Rivista di economia e politica dei trasporti (REPoT) (2017) 3

File in questo documento:
File Descrizione DimensioniFormato
REPoT_2017(3)-2_Baccelli.pdf1.06 MBAdobe PDFMiniatura
Visualizza/apri
Visualizza tutti i metadati del documento


CORE Recommender

Page view(s)

63
checked on 21-mar-2019

Download(s)

40
checked on 21-mar-2019

Google ScholarTM

Check

Altmetric


Tutti i documenti archiviati in DSpace sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.