Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/22291
Title: Prospettive del post-umano
Authors: Longo, Giuseppe O.
Keywords: Evoluzione naturaleevoluzione culturalehomo technologicusscenariodel post umanoresponsabilità umana della evoluzioneaspetti migliorativi del post-umanoNatural evolutioncultural evolutionhomo technologicuspost-human perspectiveshuman responsibility for evolutionpost-human into the evolutionenhancement of cognitive capabilities
Issue Date: 2018
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Giuseppe O. Longo, “Prospettive del post-umano”, in: “Futuribili.Rivista di studi sul futuro e di previsione sociale”, Vol. XXII, n. 2, 2017, pp. 175-190
Series/Report no.: Futuribili.Rivista di studi sul futuro e di previsione socialeFuturibili.Rivista di studi sul futuro e di previsione sociale
Vol. XXII, n. 2
Abstract: L’evoluzione biologica s’intreccia con l’evoluzione culturale (oggi soprattutto tecnologica), i cui meccanismi sono in parte lamarckiani, dando luogo a un’evoluzione bioculturale. Da sempre l’uomo costruisce strumenti con cui modificare e conoscere l’ambiente, e gli strumenti a loro volta retroagiscono sull’uomo, trasformandolo in Homo technologicus, un simbionte ibrido di biologia e tecnologia. Oggi questa trasformazione ha assunto carattere intenzionale e deliberato e mira a due ordini di finalità: terapeutiche e migliorative, queste ultime dirette a potenziare facoltà naturali o a generarne di inedite: e qui si apre lo scenario del post-umano. Ma l’uomo è sempre stato post-umano, nel senso che si è sempre ibridato con piante, animali, cibi, farmaci, droghe e , oggi, macchine; e aumentato e potenziato grazie a pratiche artificiali. Questa visione continuista rende meno traumatico il concetto di postumano, inserendolo in uno sviluppo evolutivo natural-culturale, ma conferisce all’uomo la piena responsabilità della propria evoluzione, perché se è vero che l’uomo è sempre stato postumano è anche vero che soltanto oggi se ne rende conto, grazie alla potenza e alla velocità dello sviluppo tecnico. Tale nuova consapevolezza pone in tutta la sua drammaticità il problema etico nel senso più ampio del termine, mentre i post-umanisti sono più interessati agli aspetti migliorativi (specie delle capacità cognitive) che agli aspetti sociali ed etici.
Biological evolution intertwines with cultural (today mainly technological) evolution, whose mechanisms are partly Lamarckian, to beget a bio-cultural evolution. Technological tools are produced by man to modify the environment and to get information about it. In turn instruments exert a feedback on man converting him into Homo technologicus, a bio-technological symbiont subjected to a continuous transformation. Nowadays such transformation has become deliberate and intentional, and aims at two kinds of target: therapy and enhancement (to repair or to improve natural capabilities or to generate new ones). Enhancement obtained through the use of technology opens the post-human perspectives. However, man has always been post-human, since he has always been hybridized with plants, animals, food, medicines, drugs, and, today, machines; and has always been altered and strengthened by artificial processes. This continuity makes the post-human concept les shocking, since it inserts the post-human into the flow of a natural-cultural evolution; on the other hand it bestowes the full responsibility of his own evolution upon man. Actually while man has always been post-human, only today he is fully aware of this by virtue of the overwhelming power and speed of technological development. Such novel awareness propounds dramatically the serious ethical problems generated by this new progresses. On the other hand most post-humanists are more interested in the enhancement of cognitive capabilities than in the social and ethical aspects.
URI: http://hdl.handle.net/10077/22291
ISSN: 1971-0720
DOI: 10.13137/1971-0720/22291
Rights: Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 Internazionale
Appears in Collections:Futuribili. Rivista di studi sul futuro e di previsione sociale. Vol. XXII, n. 2, 2017

Files in This Item:
File Description SizeFormat
10_Futuribili_2_2017.pdf191.59 kBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

55
checked on Dec 11, 2018

Download(s)

14
checked on Dec 11, 2018

Google ScholarTM

Check

Altmetric


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons