Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/22393
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorDelle Site, Paoloit
dc.contributor.authorSalucci, Marco Valerioit
dc.date.accessioned2018-10-23T19:10:22Z-
dc.date.available2018-10-23T19:10:22Z-
dc.date.issued2018-
dc.identifier.citationPaolo Delle Site, Marco Valerio Salucci (2018) Diversione modale e benefici degli utenti: tra intuizione e rigore. Rivista di Economia e Politica dei Trasporti, n. 1, art. 2it
dc.identifier.issn2282-6599-
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/10077/22393-
dc.description.abstractNella pratica applicativa della valutazione dei benefici degli utenti è frequentemente utilizzato in Italia, nel caso della diversione modale, il metodo, di appeal intuitivo, basato sulla variazione dei costi generalizzati totali. Una delle ragioni è l’opacità del metodo rigoroso di valutazione dei benefici degli utenti quando sono utilizzati modelli di domanda di scelta discreta di utilità aleatoria. Questa memoria offre una presentazione assiomatica del metodo basato sulle misure hicksiane aleatorie che costituisce l’odierno stato dell’arte a livello internazionale, sintetizzando e, per quanto possibile, chiarendo i contributi dispersi in letteratura. Nel caso di due modi in concorrenza, sono provate condizioni necessarie e sufficienti e condizioni solamente sufficienti perché, circostanza indesiderabile, i benefici stimati con il metodo della variazione dei costi generalizzati totali risultino sovrastimati rispetto al metodo rigoroso. Vengono anche presentati gli sviluppi più recenti del metodo rigoroso, relativi al calcolo dei benefici in presenza di effetto reddito e all’attribuzione esatta dei benefici alla domanda esistente e alla domanda creata. Le parti teoriche sono corredate di esempi numerici illustrativi.it
dc.language.isoitit
dc.publisherEUT Edizioni Università di Triesteit
dc.subjectbenefici degli utentiit
dc.subjectlogsumit
dc.subjectmodelli di scelta discretait
dc.subjectmodelli di utilità aleatoriait
dc.subjectvariazione compensativait
dc.subjectrule-of-a-halfit
dc.subjectvsurplusit
dc.titleDiversione modale e benefici degli utenti: tra intuizione e rigoreit
dc.typeArticleit
dc.identifier.doi10.13137/2282-6599/22393-
item.grantfulltextopen-
item.fulltextWith Fulltext-
Appears in Collections:Rivista di economia e politica dei trasporti (REPoT) (2018) 1
Files in This Item:
File Description SizeFormat
REPoT_2018(1)-2_Delle Site-Salucci.pdf976.93 kBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show simple item record


CORE Recommender

Page view(s)

91
checked on Apr 11, 2019

Download(s)

49
checked on Apr 11, 2019

Google ScholarTM

Check

Altmetric


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.