Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/22697
Title: La valutazione economica e il valore d’opzione nell’ACB: il caso della linea D della metropolitana di Roma
Authors: Marabucci, Alessio
Keywords: ACBincertezzavalore d’opzione
Issue Date: 2018
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Alessio Marabucci (2018) La valutazione economica e il valore d’opzione nell’ACB: il caso della linea D della metropolitana di Roma, Rivista di Economia e Politica dei Trasporti, n. 2, art. 4
Abstract: Questo lavoro intende proporre un approccio diverso alla valutazione dell’incertezza nell’ambito della tradizionale Analisi Costi Benefici (ACB), seguendo un approccio che da qualche anno ormai si sta diffondendo in letteratura (in primis grazie agli importanti contributi di Pennisi e Scandizzo) e teso all’applicazione di alcuni concetti tipici della finanza (come il modello di Black & Scholes) all’ACB. In particolare, un singolo progetto viene visto come l’opportunità di creare valore (se eseguito) a fronte della distruzione di valore delle altre alternative (che non vengono intraprese) e la tecnica della valutazione mediante il valore d’opzione consente di tenere conto di queste opportunità. L’originalità (e l’utilità) di questo diverso approccio alla valutazione dei progetti di investimento potrebbe portare a riconsiderare ulteriormente il ruolo delle ACB circa la decisione di realizzare o meno grandi opere pubbliche, considerando adeguatamente tutte le opportunità che la realizzazione di ogni singolo progetto potrebbe creare. Questo diventa particolarmente rilevante nel caso in cui si tratta di completare un’opera già iniziata, che sia un prolungamento di una metropolitana o il potenziamento di un tratto ferroviario ad alta velocità, come la TAV Torino-Lione, dove la scelta se proseguire con il progetto o abbandonarlo apre un ventaglio composto da una molteplicità di scenari possibili, ognuno dei quali genera costi e benefici differenti. Dopo una breve rassegna sulla letteratura esistente si esporranno i risultati del modello di valutazione applicato ad un caso concreto, quello inerente la quarta linea metropolitana di Roma (la Linea D), che ad oggi è un progetto rimasto solo sulla carta, ma che in futuro potrebbe essere realizzata (anche mediante una partnership con un pool di investitori privati) e che quindi potrebbe generare un interessante caso studio sul quale applicare questa tecnica di valutazione.
URI: http://hdl.handle.net/10077/22697
ISSN: 2282-6599
DOI: 10.13137/2282-6599/22697
Appears in Collections:Rivista di economia e politica dei trasporti (REPoT) (2018) 2

Files in This Item:
File Description SizeFormat
REPoT_2018(2)-4_Marabucci.pdf766.17 kBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

20
checked on Apr 10, 2019

Download(s)

12
checked on Apr 10, 2019

Google ScholarTM

Check

Altmetric


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.