Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/22827
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorVENCHIARUTTI, ANGELO-
dc.date.accessioned2019-02-25T12:32:13Z-
dc.date.available2019-02-25T12:32:13Z-
dc.date.issued2018-10-18-
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/10077/22827-
dc.description.abstractGià nel 1975 era stata introdotta nel nostro ordinamento una visione in cui il potere veniva attribuito ai genitori in funzione dell'interesse dei figli. L’innovazione era stata accompagnata da un mutamento terminologico: non più "patria potestà" ma "potestà genitoriale". La locuzione "responsabilità genitoriale” compare nel regolamento UE n. 2201/2003 e viene introdotta nel codice civile italiano dalla riforma sulla filiazione del 2013. Non più "soggezione" dei figli ad un potere-dovere dei genitori, ma assunzione di obblighi da parte di madre e padre.it
dc.description.abstractAngelo Venchiarutti è professore di Diritto Privato all’Università di Trieste. Ha sviluppato ricerche soprattutto nei temi della tutela delle persone, della responsabilità civile e dei contrattiit
dc.language.isoitit
dc.titleResponsabilità genitoriale e nuovi rapporti tra genitori e figliit
dc.typeOtherit
item.grantfulltextnone-
item.languageiso639-1other-
item.fulltextNo Fulltext-
Appears in Collections:Caffè delle Scienze e delle Lettere 2018
Show simple item record


CORE Recommender

Page view(s)

13
Last Week
0
Last month
5
checked on May 27, 2019

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.