Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/23348
Title: Palazzo Costanzi
Authors: Russian, Gianni
Issue Date: 1956
Abstract: 
La prospettiva di palazzi si addice particolarmente al personale segno grafico di Gianni Russian: “Quell’architettura giocata tutta sulle verticali e le orizzontali gli consente di sottolineare i valori prospettici, piantando le colonne come picchetti da agrimensore a ritmare gli spazi e a suggerire la profondità” (D. Gioseffi, Quasi una scoperta la personale di Gianni Russian, “Il Giornale di Trieste”, 18 marzo 1954). Ma non si tratta soltanto di una compulsiva esercitazione in punta di penna; l’ottica di Russian mira ad essenzializzare, nel suo peculiare scheletro grafico, modelli quattrocenteschi, tanto che in un pannello ideato per la nave Nettunia (in E. Prelli, 2009, p. 621) risulta evidente la derivazione della composizione prospettica dalle predelle dell’Angelico e di Paolo Uccello (Miracolo dell’ostia profanata). Opere che gli erano sicuramente ben note fin dal periodo dagli studi svolti presso l’Istituto d’Arte ai Carmini di Venezia.
Type: Picture
URI: http://hdl.handle.net/10077/23348
Appears in Collections:Opere d'arte d'Ateneo

Files in This Item:
File Description SizeFormat
089_Russian.jpg767.97 kBJPEGThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

81
checked on Aug 4, 2021

Download(s)

26
checked on Aug 4, 2021

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.