Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/29783
Title: SPELEOLOGIA E ARCHEOLOGIA IN RETE. LA BANCA DATI DELLE GROTTE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA, DALLA PREISTORIA A OGGI
Other Titles: ore 20.30 - 23.00
Museo Civico d’Antichità J. J. Winckelmann, via della Cattedrale 15 Trieste
Authors: Manuela Montagnari
Dipartimento di Studi Umanistici, Università di Trieste
Comune di Trieste
Science and Technology for Cultural Heritage Centre - SCICC
in collaborazione con Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Servizio geologico – Direzione centrale, Ambiente ed Energia, Civici Musei di Udine
Issue Date: 1-Sep-2020
Abstract: 
Abstract
Le grotte, e quelle del Friuli Venezia Giulia non fanno eccezione, da sempre hanno attirato uomini e animali, perché? sono state usate come rifugio, stalla, luogo di sepoltura, di culto, ecc. dal Paleolitico (c. 500.000 anni da oggi) in poi: solo nel Carso triestino sono almeno 180, stando ai risultati di studi interdisciplinari che riuniscono e analizzano criticamente dati derivanti da esplorazioni speleologiche, scavi archeologici, fonti storiche ed etnografiche. Tali risultati sono confluiti in C.R.I.G.A. - Catasto Ragionato Informatico [georiferito] delle Grotte Archeologiche (http://www.units.it/criga), che a breve sarà ampliato a tutta la regione e inserito nel Catasto Speleologico Regionale, gestito dalla Regione Autonoma FVG, accessibile a tutti.
Al progetto e al database C.R.I.G.A. sarà dedicata la serata conclusiva di Archeologia di sera 2020, ma tutto il programma, elaborato dal Comune di Trieste in collaborazione con gli altri partner del Progetto di divulgazione scientifica “Grotte fra storia e scienza, ricerca e narrazione”, finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.
URI: http://hdl.handle.net/10077/29783
Rights: Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 Internazionale
Appears in Collections:Science in the City Festival

Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

37
checked on Oct 27, 2020

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons