Medicina e Shoah. Eugenetica e razzismo del Novecento. Parentesi chiusa o problema aperto? : [1] Collection home page

Browse
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 1 of 1
PreviewIssue DateTitleAuthor(s)
Medicina-Shoah-OpenstarTs.pdf.jpg2020Medicina e Shoah. Eugenetica e razzismo del Novecento. Parentesi chiusa o problema aperto? Atti del Convegno Medicina e Shoah, Trieste 2013Scrimin, Federica; Matta, Tristano
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 1 of 1
Subscribe to this collection to receive daily e-mail notification of new additions RSS Feed RSS Feed RSS Feed

Come hanno potuto tanti medici trasformarsi in carnefici? Che cosa avrei fatto io? Con queste domande, dopo un’introduzione storica, genetisti, psichiatri, ginecologi, studiosi di bioetica, si confrontano con la Shoah. Medici e medicina sono stati coinvolti in comportamenti tragici che bisogna conoscere perché non nascono solo da follia di singole persone ma anche dal filo sottile che accompagna la medicina nelle sue “esigenze sperimentali”, nella “necessità di guarire”. Non siamo soli dicevano i medici nazisti consapevoli che le teorie evoluzionistiche, la speranza di migliorare la specie, avevano permeato tutta la scienza dei primi del ’900. Che ruolo hanno avuto in questo Lombroso e le nostre scuole di genetica?