La scatola nera. Appunti di tossicologia per la valutazione del rischio chimico : [1] Collection home page

Browse
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 1 of 1
PreviewIssue DateTitleAuthor(s)
2009La scatola nera. Appunti di tossicologia per la valutazione del rischio chimicoCORNELIO GIOVANNA 
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 1 of 1
Subscribe to this collection to receive daily e-mail notification of new additions RSS Feed RSS Feed RSS Feed

Questo volume ripercorre il processo del risk assessment nel contesto chimico, chiarendone le basi biologiche e indicando le modalità di applicazione nell’attività pratica di prevenzione. Nella prima parte vengono esaminati i principi fondamentali che regolano l’assorbimento, le trasformazioni, l’eliminazione degli xenobiotici, gli effetti che ne derivano e la loro misura. Nella seconda parte vengono considerati i singoli passi del processo di definizione del rischio, illustrando le variabili in gioco e suggerendo modalità pratiche di attuazione, con particolare riguardo al reperimento e all’uso delle informazioni disponibili. Numerosi esempi, tratti da casi singoli ed eventi collettivi, chiariscono il valore delle leggi biologiche e spiegano il risvolto attuale dei principi enunciati. Il testo è dedicato innanzitutto ai tecnici della prevenzione e ai medici del lavoro, ma può essere utile a tutti coloro che, per mestiere, si trovano a valutare il rischio chimico negli ambienti di lavoro.

Giovanna Cornelio è medico del lavoro e igienista; ha lavorato all’Istituto di Medicina del Lavoro dell’Università di Trieste fin dall’inizio della sua attività di reparto ospedaliero nei primi anni ’70; ha completato la sua formazione nei servizi territoriali dell’Azienda sanitaria, di cui ha poi diretto il Dipartimento di Prevenzione. Insegna da molti anni Tossicologia Industriale nella Scuola di specializzazione in Medicina del Lavoro di Trieste e nel Corso di laurea in Tecniche della Prevenzione delle Università di Trieste e Udine. Attualmente segue la didattica della laurea triennale e sta lavorando alla nuova Laurea Magistrale in Scienze della Prevenzione che le due Università del Friuli Venezia Giulia, con il concorso della Regione, hanno attivato quest’anno.