Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 5 of 5
  • Publication
    Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia, 170 (2020) Special issue
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2020)
      130  1119
  • Publication
    Tre proposte geotecnologiche per affrontare le emergenze sanitarie e monitorare le malattie infettive. Input dalla pandemia di COVID-19 per la futura preparedness
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2020)
    Pesaresi, Cristiano
    ;
    Pavia, Davide
    ;
    De Vito, Corrado
    Il 31 dicembre 2019, le autorità sanitarie della città di Wuhan (Cina) segnalarono all’Organizzazione Mondiale della Sanità un cluster di polmonite interstiziale di origine sconosciuta e successivamente questo nuovo coronavirus è stato denominato SARS-CoV-2, mentre COVID-19 identifica la relativa patologia che sta causando un’impressionante crisi sanitaria, sociale ed economica a livello globale. Il contesto epidemiologico internazionale ha evidenziato la necessità di essere preparati ad affrontare le emergenze sanitarie anche con misure innovative che mettano a disposizione della ricerca scientifica e degli organi di governo, preposti al controllo e alla sorveglianza delle malattie infettive, una serie di applicazioni e strumenti geotecnologici capaci di fornire risposte rapide e accurate per dettagliate analisi. Inoltre, l’attuale situazione di emergenza ha sottolineato l’importanza di avere dati di dettaglio armonizzati in un sistema che, in un opportuno equilibrio con gli aspetti di privacy, possa permettere di produrre elaborazioni GIS ad hoc, analisi geospaziali e screening territoriali in grado di mostrare aspetti e dettagli altrimenti non riconoscibili. L’obiettivo principale di questo lavoro è, quindi, quello di avanzare tre proposte geotecnologiche per affrontare le emergenze sanitarie, con particolare riferimento: all’elaborazione, in ambiente GIS, di modelli geografico-sanitario-epidemiologici di diffusione spaziale e temporale; alla predisposizione di un’App per il tracciamento dei dati, la mappatura digitale dei flussi e l’educazione sanitaria; alla realizzazione di un questionario online geolocalizzato, per uno smart survey finalizzato all’identificazione di possibili positivi. Per ciascuna proposta si forniscono, per aree di studio convenzionalmente selezionate del comune di Roma, esempi ed elaborazioni dimostrative basate su dati simulati, in modo da evidenziare i potenziali risultati che potrebbero essere raggiunti come rilevante supporto per le analisi interdisciplinari e il processo decisionale.
      258
  • Publication
    Trattamento spaziale dei dati pandemici: la cartografia del COVID-19
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2020)
    Podda, Cinzia
    ;
    Scanu, Giuseppe
    Il presente lavoro analizza il contributo fornito dalla cartografia alla conoscenza della diffusione della pandemia del COVID-19 unitamente alle rappresentazioni digitali organizzate in formato dinamicamente interattivo, frutto del processamento di grandi set di dati. La vasta diffusione di articoli da parte dei mass media, ma anche di report e di numerosi lavori scientifici prodotti nell’arco di breve tempo, come quelli dedicati alla dimensione spaziale del fenomeno, ha posto l’accento sull’aspetto meramente cartografico e sulle modalità di organizzazione della rappresentazione, evidenziando il rapporto tra “cartografia dei cartografi” e cartografia “democratizzata”, nonché sul ruolo dei GIS e delle dashboard nella comunicazione della pandemia.
      228
  • Publication
    Malattie infettive e cartografia per l’analisi e il monitoraggio: il progetto di mappatura del COVID-19 in Trentino
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2020)
    Brunialti, Tiziano
    ;
    Dai Prà, Elena
    ;
    Gabellieri, Nicola
    La rapida diffusione della epidemia di COVID-19 avvenuta nella prima metà del 2020 ha seriamente minacciato non solo la salute pubblica, ma anche le pratiche produttive, gli scambi economici e le stesse prassi sociali quotidiane. La pervasività del virus in ogni aspetto della società ha portato i problemi epistemologici e metodologici per la comprensione del fenomeno al centro del dibattito di ogni disciplina; in questo quadro, si assiste a livello internazionale ad un florilegio di tentativi di mappatura e monitoraggio ex post e in fieri del fenomeno epidemico da parte delle scienze geografiche e cartografiche. Il saggio presenta le iniziative promosse in questo ambito dal Centro Geo-Cartografico di Studio e Documentazione (GeCo) dell’Università di Trento in collaborazione con l’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari (APSS), per la gestione di dataset e la produzione di cartografia tematica sul contagio nel territorio della Provincia di Trento con il duplice obiettivo di sensibilizzare la popolazione (Public geography) e fornire ai decisori e agli specialisti una rappresentazione analitica spaziale del fenomeno (Applied geography). In particolare, si propone la costruzione di serie cartografiche diacroniche per evidenziare l’evoluzione dei contagi, per individuare i fenomeni critici di diffusione e per arricchire il quadro interpretativo generale sulla geografia del COVID-19.
      335
  • Publication
    Leggere e comunicare l’emergenza attraverso la cartografia: per un’analisi della trasmissione dei dati epidemiologici durante la pandemia COVID-19
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2020)
    Dai Prà, Elena
    ;
    Fornasari, Carolien
    ;
    Rapisarda, Aurora
    Il contributo propone una analisi delle strategie di comunicazione e di rappresentazione grafica e cartografica dei dati epidemiologici messe in atto in Italia a scala regionale durante le prime fasi dell’emergenza Covid-19, con l’obiettivo di appurare l’esistenza di una correlazione tra rappresentazioni chiare e comprensibili, in linea con il concetto di legibility di James C. Scott, e interventi efficienti ed efficaci per il contrasto della diffusione del virus. La ricerca, incentrata sui siti istituzionali delle Regioni, delle Aziende Sanitarie Locali e delle Protezioni Civili italiane, mette in luce il ruolo delle cartografie quali strumento euristico fondamentale, dimostrandone, al contempo, il potenziale comunicativo.
      302