04 «Porre un soldato alla inquisitione». I processi del Sant’Ufficio nella fortezza di Palmanova, 1595-1669 : [1] Collection home page

Browse
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 1 of 1
PreviewIssue DateTitleAuthor(s)
2009«Porre un soldato alla inquisitione». I processi del Sant’Ufficio nella fortezza di Palmanova, 1595-1669Minchella, Giuseppina
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 1 of 1
Subscribe to this collection to receive daily e-mail notification of new additions RSS Feed RSS Feed RSS Feed

Il presente volume contiene l’edizione critica e sistematica dei processi del Sant’Ufficio di Aquileia e Concordia contro soldati e abitanti civili della fortezza veneziana di Palmanova nel periodo compreso tra il 1595 e il il 1669. Questi atti inquisitoriali rappresentano uno strumento per studiare la storia istituzionale dell’Inquisizione romana e il dissenso religioso in Europa, ma anche per cogliere aspetti della società e della mentalità nella loro valenza antropologica. L’introduzione analizza l’intervento del Sant’Ufficio in una realtà militare, sede di numerose soldatesche straniere non cattoliche, e il difficile rapporto giurisdizionale intercorso tra Venezia e Roma a causa della speciale immunità pretesa dalla Serenissima per la sua più importante fortificazione al confine orientale. L’analisi è condotta attraverso una ricerca che incrocia documentazione ecclesiastica e statale, dalla quale emerge un operato saltuario e fortemente ridimensionato del Sant’Ufficio. Viene poi studiata la repressione del dissenso religioso attraverso le procedure di riconciliazione al cattolicesimo di soldati luterani e calvinisti, di cristiani greci e di rinnegati e i battesimi dei soldati musulmani, per comprendere infine gli altri delitti contro la fede, in particolare la magia, nel generale disegno di disciplinamento della società.

Giuseppina Minchella è componente del Centro di Ricerca sull’Inquisizione dell’Università di Trieste e si occupa dell’attività del Sant’Ufficio in Friuli, a Venezia e nello Stato veneziano. Tra i suoi studi: I processi del Sant’Ufficio di Aquileia e Concordia per apostasia all’islam contro i soldati della fortezza di Palma (1605- 1652), «Metodi e Ricerche», n.s., XXIV, 1, 2005; Storie di donne. Due cause dell’Archivio Udinese, Palmanova, Circolo Comunale di Cultura Nicolò Trevisan, 2005; Tra i soldati della fortezza veneziana di Palma: il mosaico delle fedi tra Sant’Ufficio e ragione di Stato, in Con o senza le armi. Controversistica religiosa e resistenza armata nell’età moderna, Torino, Claudiana, 2008; Alterità e vicinanza: cristiani, turchi, rinnegati, ebrei a Venezia e nella frontiera orientale, «Giornale di storia», (4), 2010.