20. Incontri di filologia classica (2020-2021)

SOMMARIO

Costanza Salvatore

Nomi antichi e moderni dei tiri di astragali. Fonti letterarie, lessicografiche e folcloriche (vezyris)

Marangoni Claudio

Un’apostrofe di Lucano e Catullo 101 (a casa di Eritto, ancora)

De Romanis Federico

Mέχρι τοῦ σύνεγγυς: nota a Periplus Maris Erythraei 50

Mudry Philippe

Les mains des dieux. Pharmacologie médicale et pharmacologie populaire dans le monde romain

Petorella Fabrizio

Come parla un santo? Osservazioni sull’uso dell’ἠθοποιία nelle opere biografiche tardoantiche

Zimbardi Emanuele

Efrem e gli Hymni contra Julianum: l’insegnamento di un sapere storico-escatologico sul destino della Chiesa e dell’Impero alla morte di Giuliano l’Apostata

Gasti Fabio

Dinamiche di rappresentazione e scrittura nei sermones agostiniani su Perpetua

Bakhouche Béatrice

Le ‘je’ auctorial dans Les noces de Philologie et Mercure de Martianus Capella

Merisio Nuria Elisa

Giochi di parole ed evergetismo in un’iscrizione metrica di Synnada: l’epigramma per Kynegia

Russo Giuseppe

Note testuali agli Excerpta rhetorica di Emporio

Banniard Michel

Un jugement impérial à Arezzo en 833 : entre rigueur procédurière et adaptabilité langagière

Mondini Ugo

Un’incoronazione imperiale nel monastero di Sostenio (Giovanni Mauropode, Carm. 80)

La Bua Giuseppe

Osservazioni sui pseudepigrapha ciceroniani e la ‘tradizione catilinaria’: la Responsio Catilinae

Capizzi Federico

Note critiche inedite di Pieter Burman il Vecchio alle ""Declamationes maiores"" e ad altre opere latine

Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 5 of 15
  • Publication
    Incontri di filologia classica XX (2020-2021)
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2021)
    Gli Incontri di filologia classica (INCF) sono una rivista scientifica internazionale a cadenza annuale. Nata per accogliere le relazioni discusse da studiosi appositamente invitati all’interno dei seminari che si tenevano presso l’Università di Trieste (da qui il titolo Incontri triestini di filologia classica, conservato fino al volume IX), la rivista pubblica, previa valutazione, contributi inviati alla redazione e/o discussi nell’ambito di incontri scientifici in Italia e all’estero.
      158  3505
  • Publication
    Note critiche inedite di Pieter Burman il Vecchio alle "Declamationes maiores" e ad altre opere latine
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2021)
    Capizzi, Federico
    Con il presente lavoro si propone l’editio princeps del manoscritto Periz. F. 4 A (Biblioteca Universitaria di Leida, ca. 1698-1715) contenente annotazioni critiche anonime a varie opere latine. Nell’introduzione si dimostra l’ipotesi di M. Winterbottom, secondo cui le annotazioni di prima mano (alle Declamationes maiores dello Pseudo-Quintiliano, alle Declamationes minores e al Dialogus de oratoribus di Tacito) sarebbero appunti di P. Burman il Vecchio destinati in dono a J. Perizonio, sebbe trascritti in bella copia da un segretario. Si dimostra, inoltre, che la seconda mano (annotazioni a Cornelio Nepote, Firmico Materno, Ovidio, Manilio) appartiene allo stesso Burman.
      285  490
  • Publication
    Osservazioni sui pseudepigrapha ciceroniani e la ‘tradizione catilinaria’: la Responsio Catilinae
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2021)
    La Bua, Giuseppe
    Partendo dalla nozione di pseudepigraphon come ‘riscrittura creativa’, risultato di un processo di ricezione/emulazione/competizione che sfocia nella creazione di un nuovo testo (che ambisce a sostituire o integrare il modello), il presente lavoro prende in considerazione i pseudepigrapha ciceroniani, in particolare la Responsio Catilinae, un’invettiva in replica alla Quinta Catilinaria (entrambe prosopopoeiae nate nelle scuole di retorica, presumibilmente databili all’XI-XII secolo). Dopo un sintetico sguardo ai falsi ciceroniani, l’articolo esamina la struttura retorica, contenuto e linguaggio di entrambi i testi, che ricreano il contrasto dialettico fra Cicerone e Catilina nella seduta senatoriale del 7 o 8 novembre del 63 a.C. (Prima Catilinaria). La Responsio funge da necessario supplemento nella biografia politica di Cicerone: colma una lacuna nella tradizione catilinaria, l’assenza della voce di Catilina nel dibattito sulla congiura. L’invettiva, in aggiunta, rivendica il ruolo morale dell’oratoria, ars fondata sui principi dell’aequitas, e ritrae Catilina come vir bonus dicendi peritus. In questa chiave di lettura, la Responsio spiana il terreno per quel fenomeno politico-letterario di rivalutazione del personaggio Catilina che troverà sbocco nel cosiddetto ‘Catilinarismo’ di età umanistica e rinascimentale.
      297  583
  • Publication
    Un’incoronazione imperiale nel monastero di Sostenio (Giovanni Mauropode, Carm. 80)
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2021)
    Mondini, Ugo
    Questo articolo tratta del Carm. 80 di Giovanni Mauropode, composto per la raffigurazione di un’incoronazione celeste nel Monastero di Sostenio. Nella poesia, Mauropode non rivela i nomi degli imperatori, chiamandoli solamente con il temine δεσπόται.
      205  351
  • Publication
    Un jugement impérial à Arezzo en 833 : entre rigueur procédurière et adaptabilité langagière
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2021)
    Banniard, Michel
    L’analyse d’un compte-rendu détaillé du procès impérial, tenu à Arezzo en 833 et parvenu jusqu’à nous dans sa copie originale, conduite selon les méthodes de la sociolinguistique diachronique romane, confirme le nouveau paradigme du changement langagier précédemment construit, et établit la chronologie de l’accès précoce du protoitalien à la langue écrite, grâce à la mise en œuvre du concept innovant de protoroman latiniforme diffracté en niveaux adaptés à la communication orale.
      112  152