Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/33544
Title: Una lettura della marginalità attraverso lo spopolamento e l’abbandono nei piccoli comuni
Other Titles: A reading of marginality through depopulation and abandonment in small municipalities
Authors: Amodio, Teresa
Keywords: MarginalitàSpopolamentoTrama territorialeMarginalityDepopulationTerritorial plot
Issue Date: 2021
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Teresa Amodio, "Una lettura della marginalità attraverso lo spopolamento e l’abbandono nei piccoli comuni" in: "Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 172", EUT Edizioni Università di Trieste, Trieste, 2021, pp. 50-65
Journal: Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 
Abstract: 
La ricerca si inquadra nell’ambito degli studi sulla marginalità che in gran parte della letteratura geografica collegano il paradigma concettuale a dimensioni territoriali ben precise (aree montane, aree interne, aree rurali). I diversi approcci, tuttavia, considerano lo spopolamento come condizione comune di fragilità, causa ed effetto delle espressioni di emarginazione spaziale. Rispetto a questa prospettiva è analizzata la connotazione demografica dei piccoli comuni al fine di mettere in evidenza l’esistenza di una trama territoriale della dispersione, di fatto geograficamente non dicotomica ma ampiamente diffusa e consistente in tutto il Paese. Da un punto di vista degli insediamenti, l’evidente spopolamento, se da un lato ha determinato forme estreme di abbandono, ravvisabili nell’esistenza di numerosi “paesi fantasma”, frazioni di territorio oramai completamente disabitate, dall’altro ha prodotto una costellazione di borghi antichi, in decadimento e a rischio abbandono, rispetto ai quali tuttavia alcune ipotesi di ripopolamento iniziano ad essere avviate. Le azioni volte al recupero e alla valorizzazione ai fini di una nuova residenzialità sono riconducibili a casistiche che sfuggono ad una ricognizione esaustiva oltre che ad una progettualità sovraordinata, top down, di livello nazionale, ma sono affidate all’azione di attori locali e regionali, anche se, recentemente, il tema del ripopolamento dei borghi è stato posto al centro del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, a testimonianza della rilevanza del tema

The research is part of the studies on marginality which, in much of the geographical literature, link the conceptual paradigm to very specific territorial dimensions (mountain areas, inland areas, rural areas). The different approaches, however, consider depopulation as a common condition of fragility, cause, and effect of expressions of spatial marginalization. In this perspective, the demographic connotation of small municipalities is analyzed, in terms of consistency, distribution and structural to highlight the existence of a territorial pattern of dispersion, which is in fact not geographically dichotomous, but widely diffused and consistent throughout the country. On the one hand, the evident depopulation has led to extreme forms of abandonment, recognizable in the existence of numerous "ghost towns", fractions of territory now completely uninhabited. On the other hand, it has produced a constellation of ancient villages, in decay and at risk of abandonment, to which, however, some repopulation initiatives are starting to be initiated. The actions aimed at recovery and enhancement can be traced back to cases that escape an exhaustive survey as well as a planning that is not superordinate, top down, on a national level but entrusted to the action of local and regional actors even if the issue of repopulation of ancient villages is currently at the center of the National Recovery and Resilience Plan, testifying to the relevance of the theme.
Type: Article
URI: http://hdl.handle.net/10077/33544
ISSN: 0044-9733
eISSN: 2282-572X
Rights: Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 Internazionale
Appears in Collections:Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 172

Files in This Item:
File Description SizeFormat
Bollettino-AIC-172-2021-04-Amodio.pdfFull Text Article2.61 MBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

84
checked on Jul 3, 2022

Download(s)

19
checked on Jul 3, 2022

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons