Rafael Cansinos Assens. Una figura singolare in permanente stato di letteratura : [1] Collection home page

Browse
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 1 of 1
PreviewIssue DateTitleAuthor(s)
2022Rafael Cansinos Assens. Una figura singolare in permanente stato di letteraturaPrenz Kopušar, Ana Cecilia
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 1 of 1
Subscribe to this collection to receive daily e-mail notification of new additions RSS Feed RSS Feed RSS Feed

Cecilia Prenz compie un viaggio nell’opera di tema ebraico di Rafael Cansinos Assens percorrendo le tappe di una vita, gli snodi, gli incontri, le tracce, i sentieri attraversati dallo scrittore spagnolo alla ricerca delle proprie radici per ripensare la propria identità ebraica, contribuendo a ridisegnarne la modernità intellettuale, nel XX secolo in Spagna. Una testimonianza fatta di memoria e profonda conoscenza dei temi cruciali che sono alla base, fra l’altro, di quel difficile rapporto tra ebraismo e modernità, tra ebraismo e cultura europea che ne segna la complessa trama.


Ana Cecilia Prenz Kopušar, insegna letteratura spagnola presso il Dipartimento di Studi Umanistici, Università degli Studi di Trieste. Si occupa di letteratura teatrale in lingua spagnola e di letteratura teatrale judeoespañola nei Balcani. Ha pubblicato, tra altri, articoli e saggi sulla scrittrice sefardita della Bosnia Laura Papo, di cui ha curato i Manoscritti. Coordina progetti tra l’Università degli Studi di Trieste e le Università di La Plata (Argentina), Sarajevo (Bosnia) e Asunción/Carapeguá (Paraguay).