Henry Stommel. L’oceanografo che svelò i segreti delle correnti atlantiche : [1] Collection home page

Browse
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 1 of 1
PreviewIssue DateTitleAuthor(s)
Stommel_rgb.pdf.jpg2022Henry Stommel. L’oceanografo che svelò i segreti delle correnti atlanticheCrisciani, Fulvio; Mosetti, Renzo; Purini, Roberto
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 1 of 1
Subscribe to this collection to receive daily e-mail notification of new additions RSS Feed RSS Feed RSS Feed

L’oceanografo Henry Stommel, di cui ricorreva nel 2020 il centenario della nascita, è unanimemente riconosciuto come il più grande e famoso ricercatore nel settore della fisica degli oceani. Tra le innumerevoli pubblicazioni scientifiche di cui fu autore, le più originali e gravide di conseguenze riguardano le correnti del Nord Atlantico che attualmente rivestono un’importanza fondamentale anche dal punto di vista del cambiamento climatico. Tuttavia, al di là delle pubblicazioni su riviste specialistiche e in lingua inglese, non esiste, nella nostra lingua, un testo storico-scientifico che presenti in maniera dettagliata i risultati di punta ottenuti dallo Stommel. Questo lavoro viene così a colmare una evidente lacuna e può risultare di riferimento sia per lo storico della scienza che per il cultore di scienze marine.

Fulvio Crisciani, laureato in Fisica e diplomato alla Scuola di Perfezionamento in Fisica dell’Università di Trieste, è stato dirigente di ricerca del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e titolare del corso di Fluidodinamica geofisica presso lo stesso ateneo. È coautore dei volumi: Quasi-Geostrophic Theory of Oceans and Atmosphere (con Fabio Cavallini), Springer, 2013; Variational Formulation of Fluid and Geophysical Fluid Dynamics (con Gualtiero Baldin), Springer, 2018

Renzo Mosetti, laureato in Fisica all’Università di Trieste, già Dirigente di Ricerca dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS) si è occupato di oceanografia fisica, modellistica numerica e fluidodinamica geofisica. Già Professore a contratto di Oceanografia nel Dipartimento di Matematica e Geoscienze dell’Università degli Studi di Trieste e docente del corso di Istituzioni di Fisica del Sistema Terra (Dipartimento di Fisica) dello stesso Ateneo.

Roberto Purini, laureato in Fisica nucleare, è stato dirigente di ricerca del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Ha svolto ruoli di coordinamento scientifico nazionale (e non) parallelamente all’attività scientifica che, incentrata sulla Fluidodinamica geofisica e sul clima, ha prodotto circa duecento pubblicazioni scientifiche, di cui più della metà su riviste specialistiche internazionali. Parallelamente alla ricerca, ha svolto anche attività didattica presso le Università di Roma e di Viterbo.