97 + 104 = dieci. Idee, immagini, progetti per Trieste : [3] Collection home page

Browse
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 3 of 3
Issue DateTitleAuthor(s)
2009Camici bianchi e tute bluCorbellini, Giovanni
2009Un progetto per TriesteMarin, Alessandra
2009Sommario
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 3 of 3
Subscribe to this collection to receive daily e-mail notification of new additions RSS Feed RSS Feed RSS Feed

97 (a marzo) e 104 (a settembre) tra studenti e docenti sono venuti a Trieste nel 2008, a dieci anni dalla fondazione della Facoltà di Architettura presso l‘ateneo giuliano. A Trieste si sono confrontati con temi progettuali più rilevanti per il futuro della città, discutendo di città, architettura, paesaggio e progetto, ed elaborando, nel corso di due workshop internazionali di progettazione, idee e immagini che si propongono di stimolare i dibattiti in corso e, forse, sollevare nuovi interrogativi in merito alla complessità del progetto urbano.

Giovanni Corbellini (1959) si è laureato in architettura a Venezia. Dottore di ricerca, ha insegnato a Ferrara, Milano e Venezia. Attualmente è ricercatore presso l’Università di Trieste. Autore di numerosi saggi, ha pubblicato: Piccoli progetti (1990, con F. Tentori e G. Carnevale). Uniformità e variazione. Lo spazio urbano nei quartieri contemporanei (1990), Grande e Veloce. Strumenti compositivi nei contesti contemporanei (Officina, 2000), Ex libris. 16 parole chiave dell’architettura contemporanea (22 publishing, 2007), Bioreboot. The architecture of R&Sie(n) (22 publishing e Princeton Architectural Presa. 2009). Ha curato il nr. 8 di “Archint”, Dal volume all’interfaccia (2000), una sezione sugli architetti Njiric+Njiric in “Parametro”, n. 244 (2003) e, per la stessa rivista, il n. 260, Progetti automatici (2005). Ha partecipato a concorsi di architettura internazionali ricevendo premi e segnalazioni. Cura “Parole chiave”, rubrica della rivista digitale “arch’it”.

Alessandra Marin (1965), architetto e phd in Pianificazione territoriale e sviluppo locale, è ricercatrice in Urbanistica presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Trieste, dove insegna Progettazione urbanistica e Progettazione del territorio. La sua attività di ricerca verte sui temi della storia urbana e dell’urbanistica, della costruzione di strumenti e progetti per la crescita e la riqualificazione urbana, con particolare attenzione all’approccio negoziale e partecipato, e della promozione dei patrimoni storici e culturali come volano dello sviluppo locale. Tra le più recenti pubblicazioni: Giovanni Astengo. Urbanista militante (Marsilio-luav 2009, con L. Ciacci e B. Dolcetta), 20 città a confronto. Venezia, in E. Piroddi, A. Cappuccitti (a cura di), Il nuovo manuale di urbanistica. VoI. 3 Atlante dei piani urbanistici (2008); Gorizia, piani e progetti per una città di confine (Casamassima, 2007).