97 + 104 = dieci. Idee, immagini, progetti per Trieste

Details

97 (a marzo) e 104 (a settembre) tra studenti e docenti sono venuti a Trieste nel 2008, a dieci anni dalla fondazione della Facoltà di Architettura presso l‘ateneo giuliano. A Trieste si sono confrontati con temi progettuali più rilevanti per il futuro della città, discutendo di città, architettura, paesaggio e progetto, ed elaborando, nel corso di due workshop internazionali di progettazione, idee e immagini che si propongono di stimolare i dibattiti in corso e, forse, sollevare nuovi interrogativi in merito alla complessità del progetto urbano.

Giovanni Corbellini (1959) si è laureato in architettura a Venezia. Dottore di ricerca, ha insegnato a Ferrara, Milano e Venezia. Attualmente è ricercatore presso l’Università di Trieste. Autore di numerosi saggi, ha pubblicato: Piccoli progetti (1990, con F. Tentori e G. Carnevale). Uniformità e variazione. Lo spazio urbano nei quartieri contemporanei (1990), Grande e Veloce. Strumenti compositivi nei contesti contemporanei (Officina, 2000), Ex libris. 16 parole chiave dell’architettura contemporanea (22 publishing, 2007), Bioreboot. The architecture of R&Sie(n) (22 publishing e Princeton Architectural Presa. 2009). Ha curato il nr. 8 di “Archint”, Dal volume all’interfaccia (2000), una sezione sugli architetti Njiric+Njiric in “Parametro”, n. 244 (2003) e, per la stessa rivista, il n. 260, Progetti automatici (2005). Ha partecipato a concorsi di architettura internazionali ricevendo premi e segnalazioni. Cura “Parole chiave”, rubrica della rivista digitale “arch’it”.

Alessandra Marin (1965), architetto e phd in Pianificazione territoriale e sviluppo locale, è ricercatrice in Urbanistica presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Trieste, dove insegna Progettazione urbanistica e Progettazione del territorio. La sua attività di ricerca verte sui temi della storia urbana e dell’urbanistica, della costruzione di strumenti e progetti per la crescita e la riqualificazione urbana, con particolare attenzione all’approccio negoziale e partecipato, e della promozione dei patrimoni storici e culturali come volano dello sviluppo locale. Tra le più recenti pubblicazioni: Giovanni Astengo. Urbanista militante (Marsilio-luav 2009, con L. Ciacci e B. Dolcetta), 20 città a confronto. Venezia, in E. Piroddi, A. Cappuccitti (a cura di), Il nuovo manuale di urbanistica. VoI. 3 Atlante dei piani urbanistici (2008); Gorizia, piani e progetti per una città di confine (Casamassima, 2007).

Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 4 of 4
  • Publication
    97 + 104: idee immagini progetti per Trieste
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2009)
    Corbellini, Giovanni
    ;
    MARIN, ALESSANDRA
    97 (a marzo) e 104 (a settembre) tra studenti e docenti sono venuti a Trieste nel 2008, a dieci anni dalla fondazione della Facoltà di Architettura presso l'Ateneo giuliano. A Trieste si sono confrontati con i temi progettuali più rilevanti per il futuro della città, discutendo di città, architettura, paesaggio e progetto, ed elaborando, nel corso di due workshop internazionali di progettazione, idee e immagini che si propongono di stimolare i dibattiti in corso e, forse, sollevare nuovi interrogativi in merito alla complessità del progetto urbano.
      99  542
  • Publication
    Camici bianchi e tute blu
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2009)
    Corbellini, Giovanni
    Sul finire degli anni settanta, mentre le nostre facoltà universitarie vanno avvitandosi nella loro crisi, una parte del mondo accademico si rende conto dell’inadeguatezza di pratiche didattiche massificate e comincia a promuovere sporadiche iniziative di segno contrario: rapide, intense, ad alta densità di interconnessione tra docenti e studenti. La necessità di interpretare situazioni complesse rispondendo a diversi interlocutori ha di fatto stimolato una interessante e variegata produzione progettuale, nella quale tutti noi, tolto il camice bianco e indossata la tuta blu, abbiamo trovato il modo di immergerci nella sperimentazione e “sporcare” positivamente le nostre autobiografie.
      1121  612
  • Publication
    Un progetto per Trieste
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2009)
    Marin, Alessandra
    Trieste è una città che ha fondato la propria fortuna su di un porto nato dal nulla per volere di una lontana capitale e fatto crescere da popoli diversi, provenienti dell’impero asburgico e da più oltre. Riprendere le fila di questa vocazione dopo un lungo secolo di guerre, deportazioni e confini, significa immaginare un progetto per la città che trasformi i suoi spazi pubblici, utilizzando i linguaggi e le forme dell’accoglienza. I progetti che si sono confrontati con questo tema hanno, fatto ricorso a trame e oggetti, segni forti e mosse lievi e pervasive. Alcuni processi di crescita della città, stanno colonizzando ambiti di margine tra territorio urbanizzato e paesaggio. Ge/Ts low co(a)st ha elaborato alcune proposte in grado di interpretare tali processi, sia alla scala delle relazioni tra infrastruttura e paesaggi, sia a quella più minuta dell’individuazione di figure e materiali di progetto adatti a dare forma a queste nuove parti urbane.
      1269  918
  • Publication
    Sommario
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2009)
      639  1646