Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/3545
Title: Libertà di migrazione: da diritto fondamentale a reato di clandestinità? Note su alcune ordinanze di rinvio alla Corte costituzionale in merito all’articolo 10 bis del D. L. n. 286 del 1998
Authors: Cossutta, Marco
Keywords: Diritti dello stranieroFunzione della penaMigrazionePolitiche penaliReato di clandestinitàTutela dei diritti umaniVincoli internazionali
Issue Date: 23-Jun-2010
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Series/Report no.: Tigor: rivista di scienze della comunicazione A.II (2010) n.1 (gennaio-giugno)
Abstract: Il contributo analizza alcune ordinanze di rinvio alla Corte costituzionale sul reato di clandestinità. Dalle stesse emergono punti di criticità rispetto all’assetto costituzionale della fattispecie in questione, dalla lesione del fondante principio di solidarietà, al depotenziamento dell’effettivo godimento di diritti umani, al rovesciamento dei canoni informanti la materia penale nel vigente ordinamento, alla infrazione di vicoli internazionali. Al fine di vagliare la capacità persuasiva delle argomentazioni proposte dai giudici di merito, si richiamano alcuni indirizzi assunti dalla Consulta in materia di migrazione. Al di là di ogni possibile ipotesi in merito alla futura pronuncia della Corte, si rileva come l’operato del legislatore, in una democrazia costituzionale e non maggioritaria, sia vincolato da principî invalicabili, i quali debbono informare anche le scelte in politica migratoria.
URI: http://hdl.handle.net/10077/3545
ISSN: 2035584X
Appears in Collections:04 Tigor. Rivista di scienze della comunicazione. A. II (2010), n.1 (gennaio-giugno)

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Tigor_3_cossutta_2.pdfArticolo221.27 kBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

734
Last Week
0
Last month
1
checked on Oct 15, 2018

Download(s)

619
checked on Oct 15, 2018

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.