Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/4499
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.advisorDe Martino, Stefanoit_IT
dc.contributor.authorManuelli, Federicoit_IT
dc.contributor.otherFrangipane, Marcellait_IT
dc.date.accessioned2011-05-10T11:32:06Z-
dc.date.available2012-04-02T04:01:17Z-
dc.date.issued2011-03-28it_IT
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/10077/4499-
dc.description2009/2010it_IT
dc.description.abstractIl presente studio si basa sull’esame del repertorio ceramico del Tardo Bronzo identificato negli scavi del sito di Arslantepe – Malatya nella regione centro-orientale della moderna Turchia L’analisi effettuata prende in considerazione, oltre al repertorio vascolare, anche le testimonianze architettoniche e le altre categorie di reperti rinvenuti nel sito durante le indagini effettuate tre la fine degli anni ’60 e le più recenti campagne di scavo. L’obiettivo preposto a questa ricerca si basa sul tentativo di ricostruire la situazione insediativa e politico-amministrativa di Arslantepe durante il periodo di espansione dell’Impero hittita, il cui progressivo sviluppo ed ampliamento territoriale coinvolse anche il territorio dell’alto Eufrate. L’analisi delle fonti storico-filologiche mostra come i meccanismi di annessione e di controllo delle aree più periferiche da parte del potere centrale hittita siano tuttavia piuttosto oscuri. Le tracce di una gestione o di un’amministrazione diretta da parte degli Hittiti, per quanto riguarda i siti dell’alto Eufrate, sono infatti abbastanza limitate e danno l’impressione che il territorio fosse ancora organizzato e guidato da comunità locali. Lo studio del repertorio vascolare di Arslantepe, inquadrato all’interno della cultura materiale del territorio dell’alto Eufrate, ed il suo confronto con le produzioni ceramiche dei principali siti del mondo hittita permettono tuttavia di inquadrare queste problematiche all’interno di una nuova e più ampia prospettiva. L’influenza esercitata sul sito da parte dei territori dell’Anatolia centrale si mostra infatti, attraverso questa analisi, in maniera molto evidente sin dalle fasi più antiche del Bronzo Tardo, nonostante gli elementi della cultura locale continuino a mantenersi vivi durante tutto il periodo. Lo studio dei manufatti ceramici può essere infatti utilizzato per comprendere le dinamiche di interazione tra comunità distanti ma allo stesso tempo in contatto attraverso l’analisi ed il confronto della diffusione dei tipi ceramici presenti nei siti analizzati.it_IT
dc.language.isoitit_IT
dc.publisherUniversità degli studi di Triesteit_IT
dc.rights.urihttp://www.openstarts.units.it/dspace/default-license.jsp-
dc.subjectArslantepeit_IT
dc.subjectMalatya-
dc.subjectHittiti-
dc.subjectAnatolia orientale-
dc.subjectalta valle dell'Eufrate-
dc.subject.classificationSCUOLA DI DOTTORATO DI RICERCA IN SCIENZE UMANISTICHEit_IT
dc.titleLa società dell'Anatolia Orientale durante la Tarda Età del Bronzo (1650 - 1200 a.C.). La cultura materiale del sito di Arslantepe - Malatya nell'ambito dell'alta Valle dell'Eufrate e le relazioni culturali con i territori centro anatoliciit_IT
dc.typeDoctoral Thesis-
dc.subject.miurL-OR/04 ANATOLISTICAit_IT
dc.description.cycleXXII Cicloit_IT
dc.rights.statementEMBARGO 2012-03-28it_IT
dc.rights.embargoEMBARGO 2012-03-28-
dc.identifier.nbnurn:nbn:it:units-9006-
dc.description.birth1975-
item.openairetypedoctoralThesis-
item.openairecristypehttp://purl.org/coar/resource_type/c_db06-
item.grantfulltextopen-
item.fulltextWith Fulltext-
item.cerifentitytypePublications-
item.languageiso639-1it-
Appears in Collections:Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
Files in This Item:
File Description SizeFormat
manuelli_PhD.pdfPhD thesis21.29 MBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show simple item record


CORE Recommender

Page view(s) 10

1,328
Last Week
6
Last month
2
checked on Nov 29, 2020

Download(s)

1,894
checked on Nov 29, 2020

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.