Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/4721
Title: Metodo formativo e metodo giuridico. Due campi a confronto per mezzo di nove domande
Authors: Cossutta, Marco 
Keywords: formazioneeducazioneprofessionalitàpoliticitàcultura giuridicaconoscenza giuridicasapere giuridicolegalismoprospettiva processuale del dirittodialettica
Issue Date: 2011
Abstract: 
Le formazione al ruolo di avvocato non può limitarsi alla mera trasmissione
di conoscenze e di abilità tecniche, ma deve riconoscere come obiettivo
principale l’interiorizzazione da parte dei formandi dei comportamenti di
ruolo e, soprattutto, delle motivazioni proprie al ruolo stesso. Abbandonando
la tradizionale prospettiva legocentrica, recuperando al pensiero la più
proficua prospettiva processuale del diritto, è possibile creare percorsi
formativi che riconducano ad unità le dimensioni del sapere giuridico e della
conoscenza giuridica. In particolare, avvalendosi di case studies secondo il
metodo dialettico, si possono costruire training paths in grado di coniugare
la preparazione al fare con la vocazione all’essere avvocato.
Un siffatto processo formativo ha il pregio di non incidere soltanto sull’ambito
esteriore della professione, il fare qualcosa in modo corretto, ma di intervenire,
appunto, sulla mentalità (lavorativa) del soggetto, inducendolo a essere
qualcuno, ovvero a vivere correttamente la sua esperienza professionale,
anche nelle sue implicazioni sociali.
Type: Book Chapter
URI: http://hdl.handle.net/10077/4721
ISBN: 9788883033186
Appears in Collections:in/Tigor 02 Educazione forense

Files in This Item:
File Description SizeFormat
cossutta_EF.pdf1.01 MBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s) 20

919
checked on May 24, 2022

Download(s) 20

1,192
checked on May 24, 2022

Google ScholarTM

Check

Altmetric


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.