Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/5154
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorUrselli, Annie-
dc.date.accessioned2011-08-26T11:07:47Z-
dc.date.available2011-08-26T11:07:47Z-
dc.date.issued2005-
dc.identifier.citationAnnie Urselli, "La diglossia nelle scuole svizzere: ricerca sul rapporto tra svizzero tedesco e tedesco standard", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2005, pp. 252-
dc.identifier.isbn978-88-8303-337-7-
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/10077/5154-
dc.description.abstractIl presente studio nasce dal desiderio, di una parlante italo-svizzera, di comprendere e analizzare una situazione linguistica, alla quale, dall’interno, si partecipa spesso in maniera inconsapevole. La ricerca si articola in due parti. La prima è di tipo compilativo e comprende i capitoli uno, due, tre e quattro. Nel primo capitolo viene presentato il concetto di "diglossia", utilizzato per definire la situazione linguistica svizzera, nella quale convivono due varietà della stessa lingua utilizzate per scopi differenti: il tedesco standard viene usato principalmente nello scritto e nel parlato formale, mentre lo svizzero tedesco è la varietà preferita per le normali conversazioni. I recenti cambiamenti sociali, come la tendenza crescente verso l'informalità e la comunicazione orale, hanno contribuito alla diffusione dello svizzero tedesco in contesti linguistici differenti, anche nella scuola. Nel secondo capitolo vengono delineate brevemente le caratteristiche fondamentali di tali varietà, ovvero dello svizzero tedesco e del tedesco standard. Il terzo capitolo riguarda, invece, il rapporto tra standard e dialetto nella società svizzera in generale, mentre il quarto si concentra essenzialmente su tale rapporto all’interno dell’ambiente scolastico. Nella seconda parte della ricerca, ovvero nei capitoli cinque e sei, vengono presentati gli esiti di un questionario sull’argomento, somministrato in alcune scuole svizzere. Il quinto capitolo riguarda le domande destinate agli studenti, sia dialettofoni che alloglotti, mentre nel sesto si fa brevemente riferimento alle opinioni dei singoli docenti.it_IT
dc.language.isoitit_IT
dc.publisherEUT Edizioni Università di Trieste-
dc.subjectdiglossiait_IT
dc.subjectsvizzero tedescoit_IT
dc.subjecttedesco standardit_IT
dc.subjectscuole svizzereit_IT
dc.subjectSwiss Germanit_IT
dc.subjectStandard Germanit_IT
dc.titleLa diglossia nelle scuole svizzere: ricerca sul rapporto tra svizzero tedesco e tedesco standardit_IT
dc.typeBook Chapter-
item.languageiso639-1it-
item.fulltextWith Fulltext-
item.openairetypebookPart-
item.grantfulltextopen-
Appears in Collections:La diglossia nelle scuole svizzere: ricerca sul rapporto tra svizzero tedesco e tedesco standard
Files in This Item:
File Description SizeFormat
diglossia_scuole_svizzere.pngCopertina43.52 kBimage/pngThumbnail
View/Open
Urselli_diglossia.pdfFull Text4.07 MBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show simple item record


CORE Recommender

Page view(s)

1,097
checked on Jul 31, 2019

Download(s)

2,493
checked on Jul 31, 2019

Google ScholarTM

Check

Altmetric


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.