Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/5438
Title: L'affaire Dreyfus nella stampa cattolica italiana
Authors: Di Fant, Annalisa
Keywords: affaire DreyfusGiudizi della stampa cattolica1894-1906Stampa cattolica e affaire DreyfusAffaire Dreyfus e politica della Chiesa alla fine del XIX secoloQuestione ebraica e Affaire Dreyfus
Issue Date: 2002
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Annalisa Di Fant, "L'affaire Dreyfus nella stampa cattolica italiana”, Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2002
Abstract: Quali furono le reazioni della stampa cattolica italiana all’affaire Dreyfus? Si analizzano qui le pubblicazioni, tra il 1894 ed il 1899, di alcune testate particolarmente rappresentative del giornalismo cattolico tardo-ottocentesco. La ricezione dell’affaire rappresenta una sorta di test privilegiato, sebbene non esclusivo, attraverso cui cogliere l’atteggiamento verso gli ebrei e verso le manifestazioni contemporanee di antisemitismo, da parte degli ambienti in cui questi giornali circolano e di cui sono espressione.
Al termine dell’analisi degli scritti riguardanti in varia misura la "questione ebraica", pubblicati tra il 1894 ed il 1899, può esser utile riconsiderare globalmente il trattamento riservato dalla stampa a questo tema, ed anzitutto all’affaire, sua emblematica e macroscopica estrinsecazione. Da questo particolare punto d'osservazione, è possibile infatti rilevare i caratteri assunti dall’ostilità antiebraica cattolica alla fine dell'Ottocento, i suoi moventi, e i suoi rapporti con il contemporaneo fenomeno dell'antisemitismo politico. I numerosi testi selezionati nel corso dell'analisi, suffragano quindi un'ipotesi che spiega, plausibilmente, la parabola subita dal trattamento dell'affaire: la condotta dei giornali cattolici dipende strettamente dalla valutazione politica della vicenda e dei suoi corollari. Il fenomeno dell’antisemitismo politico deriva, in ultima analisi, dall’esistenza di una società e di uno Stato laici, e chiedere la revoca dell’emancipazione non significa altro che invitare entrambi a ritornare, assieme agli ebrei, allo stadio prerivoluzionario, sottomessi all'egemonia della Chiesa. L'implicita funzionalità politica dell'antisemitismo, il suo più o meno efficace uso demagogico, come mezzo per aggregare le masse e ricondurle sotto l'influenza della Chiesa, condizionano le prese di posizione pubbliche della stampa cattolica - che deve tener conto della dialettica politica e del variare delle circostanze - ma non intaccano il piano, più profondo e sedimentato, delle convinzioni, fondate su una precisa visione teologica e religiosa del mondo contemporaneo.
URI: http://hdl.handle.net/10077/5438
ISBN: 88-8303-106-7
Appears in Collections:L'affaire Dreyfus nella stampa cattolica italiana

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
DiFantDreyfus.pdf10.5 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

1,312
checked on Feb 20, 2018

Download(s)

988
checked on Feb 20, 2018

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.