Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/6142
Title: Linee guida per la gestione di ecosistemi di acque transizionali in zona SIC
Guidelines for transitional water management in SAC areas
Authors: Cicolella, Alessandro
Varvaglione, Berenice
Ciola, Gianfranco
Issue Date: 2007
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Alessandro Ciccolella, Berenice Varvaglione e Gianfranco Ciola, "Linee guida per la gestione di ecosistemi di acque transizionali in zona SIC", in: "Linee guida e casi di studio per la gestione dei siti della rete Natura 2000 in ambiente di transizione : atti del workshop tenutosi a Grado, Palazzo dei congressi, 7-8 giugno 2006", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2007, pp. 138-163.
Abstract: 
Su un sistema così complesso quale quello della
Ris. Nat. Torre Guaceto, e nella consapevolezza
dei processi dinamici rilevati, studiati e
monitorabili, alla base di un possibile Piano di
Gestione vi è l’idea di comprendere intimamente
i processi ecologici del sistema, individuando
azioni che ne favoriscano esiti evolutivi,
assumendo interventi di riduzione e
rallentamento di fenomeni involutivi e/o di
degrado attribuibili a cause esterne all’ambito territoriale di competenza del Consorzio di
gestione, intervenendo per la mitigazione,
riduzione, fino all’eliminazione, delle cause di
pressione ambientale dovute ad azioni
antropiche nell’ambito territoriale della Riserva o
dei territori contermini. Il Piano di Gestione di
Torre Guaceto, dunque,nell’individuazione degli
interventi integrati in un quadro strategico di
riferimento, e nella definizione di norme di
disciplina ad esso coerenti, persegue le finalità di
(i) Conservazione di specie animali e vegetali, di
associazioni vegetali e forestali, di formazioni
geo-paleontologiche, di comunità biologiche, di
biotipi, di valori panoramici, di processi naturali,
di equilibri ecologici; (ii) Sperimentazione di un
nuovo rapporto tra l’uomo e l’ambiente e
salvaguardia di tale rapporto con particolare
riguardo ai valori antropologici, archeologici,
storici, architettonici; (iii) Promozione di attività di
educazione, formazione e di ricerca scientifica
anche interdisciplinare, nonché di attività di
studio di educazione di informazione e di attività
ricreative compatibili. Il P.d.G. di Torre Guaceto si
è voluto “costruire” su consistenti basi di
conoscenza pluridisciplinare, non escludendo
nuove attività di rilevamento, indagine ed analisi
finalizzate alle attività della ricerca scientifica, che
proprio nella fase di attuazione del Piano
potranno essere sviluppate. La complessa
attività finalizzata alla formazione del Piano di
Gestione si è articolata in due fasi. In una prima
fase sono stati condotti gli studi di settore. Sulla
base delle risultanze degli studi di settore della
prima fase, nonché delle proposte di azioni e di
interventi che i consulenti hanno prospettato per
qualsiasi ambito disciplinare e per ogni
problematica situazione ambientale, è stata
formulata una prima ipotesi di Piano di Gestione,
il quale è stato sottoposto ad analisi e
discussioni, fino ad arrivare a formulare la
proposta finale organica e coerente di Piano di
Gestione, comprendente: (i) la verifica della
perimetrazione con proposte di modifica; (ii) la
suddivisione in zone del territorio compreso nel
perimetro della R.N.S. ai sensi della Legge
394/92; (iii) l’individuazione degli interventi
indispensabili ai fini della tutela e conservazione
e di quelli opportuni per la valorizzazione
e fruizione della riserva; (iv) il Regolamento
della Riserva; (v) le Norme di Attuazione,
finalizzate alla migliore attuazione dei contenuti
del Piano nel rispetto dei principi e dei criteri
del Regolamento.

Torre Guaceto Natural Reserve is a very complex
system. Hence, the development of a
Management Plan requires a previous
understanding of the ecological processes that
characterise such system. Also, it is of the
utmost importance to highlight both the causes
of environmental pressure due to human
intervention, and the actions required to stop
degradation and to enhance restoration and
conservation of habitats and species. Torre
Guaceto Management Plan has the following
main strategic aims: (i) to conserve animal and
vegetal species, vegetal and forest associations,
geo-paleontological formations, biological
communities, biotopes, landscape values,
natural processes; (ii) to enhance a relationship
between man and environment that safeguards
such relationship on the long run, with special
reference to anthropological, archeological,
historical, architectural values; (iii) to promote
education, formation and research activities.
Torre Guaceto Management Plan has been
developed on a multidisciplinary base. The
complex activity aimed at its preparation can be
subdivided into two phases. Firstly, a number of
sector studies has been carried out. Then, the
results have been analysed by experts in the
different fields and a first hypothesis of
Management Plan has been developed. Such a
draft has been analysed and discussed until the
final document has been produced, including: (i)
the check-up of all borders, with suggestions of
variation; (ii) the subdivision of the territory in
different zones according to Law 394/92; (iii) the
individuation of required interventions for the
safeguard and valorization of the reserve; (iv) the
Reserve Regulation; (v) the Implementations
Rules, aimed at a better observation of the
actions described in the Management Plan.
Type: Book
URI: http://hdl.handle.net/10077/6142
ISBN: 978-88-8303-200-4
Appears in Collections:Linee guida e casi di studio per la gestione dei siti della rete Natura 2000 in ambiente di transizione

Show full item record


CORE Recommender

Page view(s) 20

899
Last Week
0
Last month
0
checked on Mar 5, 2021

Download(s) 50

1,109
checked on Mar 5, 2021

Google ScholarTM

Check

Altmetric


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.