Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/6796
Title: La ricezione di Zola in Italia
Authors: Monti, Silvana
Keywords: effetto-ZolaScapigliati milanesi
Issue Date: 1999
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Silvana Monti, "La ricezione di Zola in Italia", in: "Le due sponde del Mediterraneo: l'immagine riflessa”, Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 1999, pp. 123-135
Series/Report no.: Quaderni del dipartimento di lingue e letterature dei paesi del Mediterraneo
2
Abstract: Silvana Monti racconta l’arrivo dell’opera di Émile Zola in Italia che fu come un colpo di vento e si può parlare di un "effetto Zola" che suscitò la nascita di posizioni molto diverse nel mondo letterario italiano. Il più assiduo sostenitore dello scrittore francese fu Felice Cameroni, per lui il suo modo di scrivere rappresenta una rivelazione. I letterati fiorentini Ferdinando Martini e Pasquale Villari si opposero alla sua ideologia, per il metodo di scrittura, considerato ideologicamente "pericoloso". Francesco De Sanctis invece, critico campano, ne celebra il realismo e Luigi Capuana nutre un certo consenso verso il comportamento civile adottato dal francese nei suoi testi che esprimono grande interesse per l’oggettività. Verga condivide le stesse scelte linguistiche dell’autore francese, pur utilizzando maggiormente la lingua vernacolare. Infine Svevo è un ammiratore di Zola, ma distrugge il suo ottimismo positivistico attraverso un’ironia dissacratoria.
URI: http://hdl.handle.net/10077/6796
Appears in Collections:Le due sponde del Mediterraneo : l'immagine riflessa

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
06_Silvana_Monti_La_ricezione_di_Zola_in_Italia.pdf3.96 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

364
Last Week
1
Last month
checked on Oct 17, 2018

Download(s)

1,730
checked on Oct 17, 2018

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.