Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/7030
Title: La scena della memoria: il "Temps Perdi" di Jean Rhys
Authors: Bernabei, Franca
Keywords: Jean RhysTemps PerdiMemoria involontariaCaraibi - Identità coloniale
Issue Date: 1994
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Franca Bernabei, “La scena della memoria: il "Temps Perdi" di Jean Rhys", in: Prospero. Rivista di Letterature Straniere, Comparatistica e Studi Culturali, I (1994), pp. 17-40
Series/Report no.: Prospero. Rivista di Letterature Straniere, Comparatistica e Studi Culturali
I (1994)
Abstract: La vita di Jean Rhys, scrittrice di origine caraibica, è contrassegnata da una doppia, lacerante dislocazione: “White Creole” nella nativa Dominica, “colonial outsider” nel contesto europeo degli anni ’20 e ’30 e successivamente Etrangère nella campagna inglese. Tutte le sue narrazioni hanno come argomento l’irrisolto desiderio d’appartenenza e la presenza di una precaria identità. “Temps Perdi” (1967), un racconto in cui autobiografia e finzione si intrecciano, ne costituisce un esempio illuminante. Si tratta di un racconto della memoria e sulla memoria (involontaria). Alla precaria situazionalità storica e spaziale del soggetto presentato come straniero e in transito, viene contrapposto il valore del ricordo. Alla fine del racconto si realizza la ricongiunzione autobiografica tra io narrante e io narrato.
URI: http://hdl.handle.net/10077/7030
ISSN: 1123-2684
Appears in Collections:1994 / 1 Prospero. Rivista di culture anglo-germaniche

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Bernabei_Prospero_1994_I.pdf5.94 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

585
checked on Feb 23, 2018

Download(s)

450
checked on Feb 23, 2018

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.