Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/7066
Title: La traduzione del termine Pícaro nel Gusman di Ægidius Albertinus
Authors: Feltre, Maria
Keywords: traduzione del termine Pícaro“LandstörtzerGusman von Alfarche” di Ægidius Albertinus
Issue Date: 1996
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Maria Feltre, “La traduzione del termine Pícaro nel Gusman di Ægidius Albertinus", in: Prospero. Rivista di Letterature Straniere, Comparatistica e Studi Culturali, III (1996), pp. 117-144
Series/Report no.: Prospero. Rivista di Letterature Straniere, Comparatistica e Studi Culturali
III (1996)
Abstract: Il tema principale di quest’articolo è la traduzione ed il prestito del termine spagnolo pícaro nel Landstörtzer Gusman von Alfarche di Ægidius Albertinus (Monaco 1615). Il Landstörtzer è il primo romanzo picaresco a essere stampato in terra tedesca e come esso l’iniziatore di un nuovo genere. Mentre nel titolo Albertinus sceglie il termine “Landstörtzer”, che possiede il significato di “vagabondo”, per tradurre lo spagnolo “Picaro”, vediamo che nel testo stesso utilizza diverse forme per glossare la voce spagnola; molto frequenti sono “Bärenhäuter” e “Lotterbube”, ma vengono usati anche “Bettler” e “Schwarack”. In sintesi si può quindi affermare che nell’introdurre il forestierismo “pícaro”, Albertinus si muove con estrema cautela. Per illustrare quanto detto, vengono messi a confronto passaggi tratti dal testo originale spagnolo con le corrispondenti traduzioni di Albertinus.
URI: http://hdl.handle.net/10077/7066
ISSN: 1123-2684
Appears in Collections:1996 / 3 Prospero. Rivista di culture anglo-germaniche

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Feltre_Prospero_1996_III.pdf7.36 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

535
checked on Feb 20, 2018

Download(s)

782
checked on Feb 20, 2018

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.