Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10077/7664
Titolo: L'Italia della criminalità organizzata e della corruzione: un'indagine sugli italianismi nella stampa di lingua inglese
Autore/i: Argenton, Elena
Parole chiave: ItalianismiTraduzioneL'Italia e il mondo anglosassoneCultura italiana e britannica
Data: 1997
Editore: Cleup Editrice - Padova
Citazione: Elena Argenton, "L'Italia della criminalità organizzata e della corruzione: un'indagine sugli italianismi nella stampa di lingua inglese", in :Traduzione, società e cultura 7 (1997), pp. 1-58.
Numero nella collana: Traduzione, società e cultura
7 (1997)
Abstract: 
La storia contemporanea del malaffare in Italia ha avuto un'enorme risonanza anche nella stampa estera, come l'aumentato numero di articoli riguardanti il nostro Paese sui principali quotidiani e settimanali europei e americani può testimoniare. Dalla fine del secondo conflitto mondiale, l'Italia
non aveva forse mai suscitato tanto interesse all'estero. Infatti, anche se è vero
che i mass media internazionali non avevano mancato di segnalare le tragedie
legate alle stragi e alle imprese del terrorismo e della mafia, è anche vero che si
era sempre trattato di un'attenzione del tutto episodica. Probabilmente ha ragione Paolo Galimberti quando osserva su la Repubblica (28/2/92) che un'unica
eccezione al generalizzato oblio che ha circondato la vita politica del nostro
Paese è rappresentata da un breve periodo nell'estate del 1976 quando la
possibilità del sorpasso elettorale del PCI sulla DC aveva richiamato a Roma
numerosissimi cronisti e commentatori un po' da tutto il mondo. Ma dal 1992
in poi, e sopratlutto nel biennio che stiamo prendendo in considerazione,
l'atteggiamento della stampa internazionale è cambiato.
Premesso che i dati emersi da una ricerca effettuata su un corpus di articoli
pubblicati nel corso di un biennio (per un totale di 77.240 parole circa) non
possono di per sé permettere di trarre delle conclusioni generali sul fenomeno, si riassumeranno i principali risultati ottenuti poiché essi forniscono, comunque, delle
indicazioni utili sulla natura, frequenza e modalità d'impiego degli italianismi nel linguaggio giornalistico anglosassone.
Tipologia: Articolo
URI: http://hdl.handle.net/10077/7664
È visualizzato nelle collezioni:Traduzione, società e cultura - 07

File in questo documento:
File Descrizione DimensioniFormato
Argenton_TSC_7_1997.pdf16.41 MBAdobe PDFMiniatura
Visualizza/apri
Visualizza tutti i metadati del documento


CORE Recommender

Page view(s) 5

1.538
checked on 17-ago-2022

Download(s) 50

908
checked on 17-ago-2022

Google ScholarTM

Check


Tutti i documenti archiviati in DSpace sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.