Lo scambio della conoscenza: il valore dei legami università-territorio. Workshop in Trieste, 17.11.2011 : [9] Collection home page

Browse
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 9 of 9
PreviewIssue DateTitleAuthor(s)
8_Scaramuzzi.pdf.jpg2012Scambiare è meglio che trasferire: il sapere delle Università e il futuro del territorioScaramuzzi, Isabella
7_Capellari.pdf.jpg2012Trasferimento tecnologico o scambio di conoscenza: alcune riflessioni di sintesiCapellari, Saveria
6_DeStefano_Zaccarin.pdf.jpg2012L’intreccio tra attività scientifica e invenzione industriale a TriesteDe Stefano, Domenico; Zaccarin, Susanna
5_Capellari_DeStefano.pdf.jpg2012I brevetti delle Università regionali e la rete degli accademici inventoriCapellari, Saveria; De Stefano, Domenico
4_Benedetti_DeStefano_Salera.pdf.jpg2012Lo scambio della conoscenza attraverso il canale della ricerca a contratto: un’analisi dei “conto terzi” delle Università di Trieste e UdineBenedetti, Gabriella; De Stefano, Domenico; Salera, Antonio
3_Busana_Zaccarin.pdf.jpg2012Lo scambio della conoscenza: il valore dei legami università-territorioBusana, Clara; Zaccarin, Susanna
2_Busana_Zaccarin.pdf.jpg2012Prefazione: Scripta volantBusana, Clara; Zaccarin, Susanna
1_Gallenti.pdf.jpg2012IntroduzioneGallenti, Gianluigi
2012Lo scambio della conoscenza: il valore dei legami università-territorio. Workshop in Trieste, 17.11.2011
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 9 of 9
Subscribe to this collection to receive daily e-mail notification of new additions RSS Feed RSS Feed RSS Feed

In questo volume sono pubblicati gli atti del workshop “Lo scambio della conoscenza: il valore dei legami università-territorio”, tenutosi a Trieste il 17 novembre 2011. Il dibattito tra sostenitori e detrattori della terza missione dell’università si articola sia su argomentazioni di tipo ideale, sia su argomentazioni di efficienza. Da un lato si sostiene che dai legami con l’industria derivano fonti di finanziamento per la ricerca e che la ricerca mirata allo sviluppo di innovazione tecnologica e la ricerca scientifica sono complementari e sinergiche, dall’altro che l’esercizio della terza funzione sottrae tempo, risorse intellettuali, energie, alle funzioni tradizionali. Ricostruire concretamente con chi si relazionano università di medie dimensioni, come quelle di Trieste e Udine, è un esercizio che può rivelarsi utile anche nei confronti del dibattito teorico. Il workshop ha presentato i risultati congiunti di un Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN) 2007 e di un Progetto Fondo Trieste 2009, realizzati da docenti afferenti al DEAMS – Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali e Statistiche “B. de Finetti” dell’Università di Trieste. La giornata di lavoro intendeva offrire l’occasione per approfondire gli elementi più significativi delle interazioni tra le Università di Trieste ed Udine e il territorio regionale.

Clara Busana è professore di Scienza delle finanze presso l’Università di Trieste. Gli attuali interessi di ricerca riguardano i mutamenti nella relazione tra componente pubblica e privata in diversi contesti istituzionali: dalla previdenza sociale alla ricerca scientifica.

Susanna Zaccarin è professore di Statistica Sociale presso l’Università di Trieste. Gli attuali interessi di ricerca riguardano l’utilizzo della social network analysis e la modellazione di dati relazionali.