Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/8080
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorKirchmayr, Raoul-
dc.date.accessioned2012-11-16T16:08:00Z-
dc.date.available2012-11-16T16:08:00Z-
dc.date.issued2012-
dc.identifier.citationRaoul Kirchmayr, "Trieste e il Mare. Orientamento, navigazione, pensiero", in: C. Ferrini, R. Gefter Wondrich, P. Quazzolo, A. Zoppellari (a cura di), "Civiltà del mare e navigazioni interculturali: sponde d’Europa e l’ “isola” Trieste", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2012, pp. 188-199it_IT
dc.identifier.isbn978-88-8303-458-9-
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/10077/8080-
dc.description.abstractLa ricostruzione mitica del proprio passato ha spinto Trieste a separarsi dal Mare e a radicarsi alla Terra. Il Mare è divenuto così immagine del passato trascorso, Sehnsucht che è pure amore per l’Altro da sé. Nella lirica In riva al mare Saba restituisce il rapporto ambiguo fra Trieste e il Mare. Nell’angoscia la città scopre l’immagine di sé e non può difendersi dall’angoscia se non ritrovando il Mare come proprio elemento. Ritornare al Mare significa riprendere a navigare e a orientarsi tra l’unità e la molteplicità: Trieste è isola che desidera confini sicuri e arcipelago composto da altre Isole al suo interno. Riattivare la relazione con il Mare significa ricollegare tra loro le isole che compongono l’arcipelago frastagliato della città. L’apertura al Mare comporta di per sé il rischio del polemos, unica rotta pensabile affinché la città ritrovi la propria ragione storica e riscriva il mito che la irretisce. Questa ulteriore possibilità di pensiero non si disgiunge da un modo differente di abitare la Terra e di viaggiare per Mare. Lo spazio per un altro ethos dell’abitare viene qui indicato con la parola “deriva”.it_IT
dc.language.isoitit_IT
dc.publisherEUT Edizioni Università di Trieste-
dc.subject.otherH2OFVG-
dc.titleTrieste e il Mare. Orientamento, navigazione, pensieroit_IT
dc.typeBook Chapter-
item.cerifentitytypePublications-
item.grantfulltextopen-
item.openairetypebookPart-
item.fulltextWith Fulltext-
item.openairecristypehttp://purl.org/coar/resource_type/c_3248-
item.languageiso639-1it-
Appears in Collections:Civiltà del mare e navigazioni interculturali: sponde d’Europa e l’ “isola” Trieste
Files in This Item:
File Description SizeFormat
Kirchmayr_Civilta_del_mare.pdf287.6 kBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show simple item record


CORE Recommender

Page view(s) 5

1,947
checked on Jan 28, 2023

Download(s) 20

1,474
checked on Jan 28, 2023

Google ScholarTM

Check

Altmetric


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.