Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/8591
Title: Concordancing Software in Practice: An investigation of searches and translation problems across EU official languages
Authors: Valli, Paola
Supervisore/Tutore: Scarpa, Federica
Cosupervisore: Palumbo, Giuseppe
Issue Date: 12-Apr-2013
Publisher: Università degli studi di Trieste
Abstract: The present work reports on an empirical study aimed at investigating translation problems across multiple language pairs. In particular, the analysis is aimed at developing a methodological approach to study concordance search logs taken as manifestations of translation problems and, in a wider perspective, information needs. As search logs are a relatively unexplored data type within translation process research, a controlled environment was needed in order to carry out this exploratory analysis without incurring in additional problems caused by an excessive amount of variables. The logs were collected at the European Commission and contain a large volume of searches from English into 20 EU languages that staff translators working for the EU translation services submitted to an internally available multilingual concordancer. The study attempts to (i) identify differences in the searches (i.e. problems) based on the language pairs; and (ii) group problems into types. Furthermore, the interactions between concordance users and the tool itself have been examined to provide a translation-oriented perspective on the domain of Human-Computer Interaction. The study draws on the literature on translation problems, Information Retrieval and Web search log analysis, moving from the assumption that in the perspective of concordance searching, translation problems are best interpreted as information needs for which the concordancer is chosen as a form of external support. The structure of a concordance search is examined in all its parts and is eventually broken down into two main components: the 'Search Strategy' component and the 'Problem Unit' component. The former was further analyzed using a mainly quantitative approach, whereas the latter was addressed from a more qualitative perspective. The analysis of the Problem Unit takes into account the length of the search strings as well as their content and linguistic form, each addressed with a different methodological approach. Based on the understanding of concordance searches as manifestations of translation problems, a user- centered classification of translation-oriented information needs is developed to account for as many "problem" scenarios as possible. According to the initial expectations, different languages should experience different problems. This assumption could not be verified: the 20 different language pairs considered in this study behaved consistently on many levels and, due to the specific research environment, no definite conclusions could be reached as regards the role of the language family criterion for problem identification. The analysis of the 'Problem Unit' component has highlighted automatized support for translating Named Entities as a possible area for further research in translation technology and the development of computer-based translation support tools. Finally, the study indicates (concordance) search logs as an additional data type to be used in experiments on the translation process and for triangulation purposes, while drawing attention on the concordancer as a type of translation aid to be further fine-tuned for the needs of professional translators. ***
Il presente lavoro consiste in uno studio empirico sui problemi di traduzione che emergono quando si considerano diverse coppie di lingue e in particolare sviluppa una metodologia per analizzare i log di ricerche effettuate dai traduttori in un software di concordanza (concordancer) quali manifestazioni di problemi di traduzione che, visti in una prospettiva più ampia, si possono anche considerare dei "bisogni d'informazione" (information needs). I log di ricerca costituiscono una tipologia di dato ancora relativamente nuova e inesplorata nell'ambito delle ricerche sul processo di traduzione e pertanto è emersa la necessità di svolgere un'analisi di tipo esplorativo in un contesto controllato onde evitare le problematiche aggiuntive derivanti da un numero eccessivo di variabili. I log di ricerca sono stati raccolti presso la Commissione europea e contengono quantitativi ingenti di ricerche effettuate dai traduttori impiegati presso i servizi di traduzione dell'Unione europea in un concordancer multilingue disponibile come risorsa interna. L'analisi si propone di individuare le differenze nelle ricerche (e quindi nei problemi) a seconda della coppia di lingue selezionata e di raggruppare tali problemi in tipologie. Lo studio fornisce inoltre informazioni sulle modalità di interazione tra gli utenti e il software nell'ambito di un contesto traduttivo, contribuendo alla ricerca nel campo dell'interazione uomo-macchina (Human-Computer Interaction). Il presente studio trae spunto dalla letteratura sui problemi di traduzione, sull'estrazione d'informazioni (Information Retrieval) e sulle ricerche nel Web e si propone di considerare i problemi di traduzione associati all'impiego di uno strumento per le concordanze quali bisogni di informazione per i quali lo strumento di concordanze è stato scelto come forma di supporto esterna. Ogni singola ricerca è stata esaminata e scomposta in due elementi principali: la "strategia di ricerca" (Search Strategy) e l'"unità problematica" (Problem Unit) che vengono studiati rispettivamente usando approcci prevalentemente di tipo quantitativo e qualitativo. L'analisi dell'unità problematica prende in considerazione la lunghezza, il contenuto e la forma linguistica delle stringhe, analizzando ciascuna con una metodologia di lavoro appositamente studiata. Avendo interpretato le ricerche di concordanze quali manifestazioni di bisogni d'informazione, l'analisi prosegue con la definizione di una serie di categorie di bisogni d'informazione (o problemi) legati alla traduzione e incentrati sul singolo utente al fine di includere quanti più scenari di ricerca possibile. L'assunto iniziale in base al quale lingue diverse manifesterebbero problemi diversi non è stato verificato empiricamente in quanto le 20 coppie di lingue esaminate hanno mostrato comportamenti alquanto similari nei diversi livelli di analisi. Vista la peculiarità dei dati utilizzati e la specificità dell'Unione europea come contesto di ricerca, non è stato possibile ottenere conclusioni definitive in merito al ruolo delle famiglie linguistiche quali indicatori di problemi, rispetto ad altri criteri di classificazione. L'analisi dell'unità problematica ha evidenziato le entità denominate (Named Entities) quale possibile oggetto di futuri progetti di ricerca nell'ambito delle tecnologie della traduzione. Oltre a offrire un contributo per i futuri sviluppi nell'ambito dei supporti informatici alla traduzione, con il presente studio si è voluto altresì presentare i log delle ricerche (di concordanze) quale tipologia aggiuntiva di dati per lo studio del processo di traduzione e per la triangolazione dei risultati empirico-sperimentali, cercando anche di suggerire possibili tratti migliorativi dei software di concordanza sulla base dei bisogni di informazione riscontrati nei traduttori.
Ciclo di dottorato: XXV Ciclo
metadata.dc.subject.classification: SCIENZE DELL'INTERPRETAZIONE E DELLA TRADUZIONE
Description: 2011/2012
Keywords: Translation Studies
Translation Process
Translation Problems
Concordancing Tools
European Union
Search Log
Information Need
Language: en
Type: Doctoral Thesis
Settore scientifico-disciplinare: L-LIN/12 LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA INGLESE
NBN: urn:nbn:it:units-9996
Appears in Collections:Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Valli_PhD.pdfPhD Thesis7.04 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

948
Last Week
0
Last month
0
checked on Oct 15, 2018

Download(s)

3,527
checked on Oct 15, 2018

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.