Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/8778
Title: Dal registratore alle nuove tecnologie. Come cambia l’educazione linguistica nella scuola dell’infanzia
Authors: Griselli, Annamaria
Keywords: Linguistica nella scuola dell’infanziaClaudio DesinanGlottodidatticaMemoria infantile
Issue Date: 2013
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Annamaria Griselli, Dal registratore alle nuove tecnologie. Come cambia l’educazione linguistica nella scuola dell’infanzia, in Matteo Cornacchia ed Elisabetta Madriz (a cura di), "Educazione e insegnamento. La testimonianza di una realtà inscindibile - Scritti in onore di Claudio Desinan", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2013, pp. 141-150.
Abstract: Mi piace pensare al processo di acquisizione di una lingua straniera a livello di scuola dell’infanzia come ad una favola, perché certamente si tratta di una bella e utile favola a lieto fine. L’accostamento di una seconda lingua (L2)1 in età prescolare assicura al bambino e all’uomo poi un più ampio mezzo di comunicazione rispetto al monolingue o a colui che si avvicina alla L2 in età adolescenziale o adulta. Partendo da questo presupposto e dalla convinzione che essere bilingui compositi è un vantaggio enorme, alcuni decenni fa è iniziata a Trieste una sperimentazione linguistica prescolare. Il momento storico e i sussidi didattici a supporto della stessa danno la misura dell’innovazione.
URI: http://hdl.handle.net/10077/8778
ISBN: 9788883034961
Appears in Collections:Educazione e insegnamento. La testimonianza di una realtà inscindibile

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Griselli_Desinan.pdf470.44 kBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

712
Last Week
0
Last month
1
checked on Oct 16, 2018

Download(s)

1,414
checked on Oct 16, 2018

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons