Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/8810
Title: La disuguaglianza nella dotazione di servizi di trasporto pubblico locale
Authors: Burlando, Claudia
Ivaldi, Enrico
Tei, Alessio
Keywords: Trasporto pubblic o localeEfficienzaDeprivazioneDotazione dei servizi
Issue Date: 2013
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Claudia Burlando, Enrico Ivaldi, Alessio Tei (2013) La disuguaglianza nella dotazione di servizi di trasporto pubblico locale, Rivista di Economia e Politica dei Trasporti, n. 1, art. 1.
Series/Report no.: Rivista di Economia e Politica dei Trasporti
1
Abstract: La mobilità urbana genera accessibilità del territorio e da essa dipende la capacità del contesto urbano di mantenere un percorso virtuoso di ec onomie di urbanizzazione e di crescita economica e sociale della città; in un periodo di crisi della finanza pubblica quale quello attuale, tale percorso non può prescindere da livelli di efficienza idonei: il presente studio intende combinare i risultati legati ad un’analisi della disuguaglianza nella dotazione di servizi di trasporto pubblico locale – ovvero della qualità dell’accessibilità offerta – combinata con il livello di efficienza tecnica raggiunto dalle singole aziende dei capoluoghi italiani. Il lavoro si propone pertanto di confrontare i risultati ottenuti da un’analisi dell’efficienza delle maggiori società di trasporto pubblico locale (TPL) e quelli determinati attraverso uno studio sulla qualità dei servizi offerti dalle stesse imprese. L’ana lisi, attraverso il commento dei risultati dei due studi, ha l’obiettivo di determinare alcuni elementi comuni atti a produrre linee di policy idonee a ottenere un’efficiente gestione del TPL che tenga anche della qualità del servizio. Il campione è compos to da 19 società di TPL operanti nei principali capoluoghi di Regione, mentre per l’analisi si è utilizzato un metodo di stima non parametrico al fine di ottenere i valori di efficienza – la Data Envelopment Analysis (DEA) – mentre si è utilizzato l’indica tore di disuguaglianza studiato in Burlando e Ivaldi (2012) per determinare la qualità del servizio. In particolare, per l’analisi della qualità si andrà a rilevare il livello di efficacia misurabile nella dotazione del trasporto collettivo, non tenendo pe rtanto conto di quella che può essere definita come efficacia percepita. La raccolta dati è stata effettuata tramite formulari ed interviste alle singole aziende, affiancando a esse l’utilizzo di alcune banche dati specialistiche (e.g. AIDA, ASSTRA) al fi ne di completare la raccolta con alcune informazioni aggiuntive. Sono stati presi in considerazione elementi sia di tipo fisico (e.g. capillarità sul territorio, numero mezzi e addetti, frequenza dei servizi) che monetario (e.g. costi carburante, salari e stipendi). Ai fini della ricerca non sono stati invece considerati elementi, quali la soddisfazione dell’utente e il disagio dello stesso per possibili disservizi, perché fortemente legati ad aspettative e gusti personali.
URI: http://hdl.handle.net/10077/8810
ISSN: 2282 - 6599
Appears in Collections:Rivista di economia e politica dei trasporti (REPoT) (2013) 1

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
REPT_13_1_1_Burlando-Ivaldi-Tei.pdf590.62 kBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

983
checked on Jul 19, 2018

Download(s)

1,643
checked on Jul 19, 2018

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.