Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/8976
Title: Barbara Frischmuth e 'Il Collegio delle suore': la lingua come strumento di indottrinamento
Authors: Villoresi, Clara
Keywords: 'Die Klosterschule'Barbara FrischmuthEsame della traduzioneSperimentazione e di ricerca linguistica"Il Collegio delle suore"Ludwig WittgensteinTeoria e tecnica della traduzione
Issue Date: 1995
Publisher: Campanotto Editore Udine
Source: Clara Villoresi, "Barbara Frischmuth e 'Il Collegio delle suore': la lingua come strumento di indottrinamento", in: Rivista internazionale di tecnica della traduzione = International Journal of Translation, 1 (1995), pp. 167-173
Series/Report no.: Rivista internazionale di tecnica della traduzione
1
Abstract: 
'Die Klosterschule': questo il titolo originale
dell'opera di Barbara Frischmuth che ci viene
proposta nella piacevole, sebbene non infallibile
traduzione di Giuseppina Scarpati. Si tratta del
primo lavoro in prosa pubblicato nel 1968
dall'autrice austriaca, nata in un paesino della
Stiria, Altaussee, nel 1941 (e non nel 1942, come
afferma erroneamente la traduttrice nella postfazione
all'opera dal titolo "Barbara Frischmuth:
identità come astuzia dell'immaginazione"), e rappresenta
il frutto di quasi un decennio di
sperimentazione e di ricerca linguistica. L'articlo propone un esame della traduzione
italiana ma prima di procedere giova fornire una introduzione all'opera,
che consente di presagire le notevoli difficoltà
traduttive insite nella trasposizione in italiano di un
esperimento linguistico tanto complesso e
ragionato.
Type: Book Chapter
URI: http://hdl.handle.net/10077/8976
ISSN: 1722-5906
Appears in Collections:Rivista internazionale di tecnica della traduzione n.01 - 1995

Files in This Item:
File Description SizeFormat
Ritt-01_Barbara Frischmuth-CVilloresi.pdf1.14 MBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

734
checked on Jul 6, 2019

Download(s)

615
checked on Jul 6, 2019

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons