Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/9097
Title: Primi risultati del progetto LIFE+ sulle analisi microbiologiche delle acque nel Parco dei Gessi dell’Emilia Romagna
Authors: Serrazanetti, Diana I.
Gottardi, Davide
Montanari, Chiara
Guerzoni, M. Elisabetta
Keywords: MolecolareAcque carsicheMicrorganismiBiologiaImpatto Antropologico ecologicoKarst WaterMicroorganismsMolecular BiologyAnthropic Ecological Impact
Issue Date: 2013
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Diana I. Serrazanetti, Davide Gottardi, Chiara Montanari, M. Elisabetta Guerzoni, "Primi risultati del progetto LIFE+ sulle analisi microbiologiche delle acque nel Parco dei Gessi dell’Emilia Romagna" in: Franco Cucchi e Pino Guidi (a cura di), "Diffusione delle conoscenze: Atti del XXI Congresso Nazionale di Speleologia, Trieste, 2-5 giugno 2011", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2013, pp. 470-481
Abstract: 
Dal 2010 è in corso il Progetto Life + 08NAT/IT/000369 “Gypsum”
2, cofinanziato dall’Unione Europea, finalizzato alla tutela
e gestione dei principali ambienti gessosi dell’Emilia Romagna.
Nell’ambito dell’Azione A3 è previsto un monitoraggio pluriennale
dei principali acquiferi carsici sotto l’aspetto chimico e
microbiologico. Nel corso del primo anno sono state analizzate
le acque carsiche su circa 50 punti di controllo (inghiottitoi,
fiumi, torrenti in grotta, e risorgenti). In generale l’obiettivo di
questa sperimentazione è quello di valutare l’impatto di sostanze
di origine agricola o di altre forme di inquinamento, legate
ad insediamenti o attività antropiche o fattori naturali, in
acque di grotta. La sperimentazione è stata sviluppata tramite
tecniche microbiologiche classiche e di biologia molecolare
(PCR 16S rRNA e PCR-DGGE), finalizzate alla caratterizzazione
delle popolazioni microbiche presenti nei diversi siti di
prelievo e alla determinazione di loro eventuali variazioni e/o
evoluzioni. I valori di carica microbica totale determinati oscillavano
da un massimo di 3.32 ad un minimo di 0.18 log UFC/
ml e da un massimo di 2.26 fino a valori al di sotto del limite di
determinazione (1 log UFC/ml) per quanto riguarda i coliformi
totali e fecali. Le analisi genetiche hanno mostrato la presenza
di numerosi specie batteriche (Agrobacterium tumefaciens,
Pseudomonas spp., Rahnella aquatilis, Stenotrophomonas
maltophilia, Pedobacter swuonensis, Enterobacter spp., Aeromonas
hydrophila, Citrobacter, Klebsiella and Raoultella). I
microrganismi identificati possono avere diverse origini, alcuni
provengono dal terreno, altri possono essere comuni contaminanti
delle acque ed altri avere un’origine antropica (batteri
fecali). Fino a questo step del progetto, l’analisi PCR-DGGE ha
evidenziato le evoluzioni ecologiche, in termine di popolazioni
microbiche, presenti tra i diversi campioni e i diversi siti di
campionamento all’interno di una stessa grotta.

The Project Life + 08NAT/IT/000369 “Gypsum” 2, co-financed
by the European Union, has started in the spring
of 2010. This project aims to protect and manage the main
karst caves and sites of Emilia-Romagna region. The A3
action provides a periodic monitoring of the main karst
aquifers in terms of chemistry and microbiology.
During the first year and a half, karst waters of 50 control
points were analysed (sinking streams, rivers and streams
in caves, and resurgences).
The objective of this study is to evaluate the impact, in the
waters of the cave, of agricultural substances or other forms
of pollution or settlements related to human activities
or natural factors. The experiment was developed using
traditional microbiology techniques and molecular biology
techniques (PCR and 16S rRNA PCR-DGGE), focused on
the characterization of microbial populations in the different
sampling sites and determination of their variations
and/or changes. The total microbial concentration ranged
from a maxiimum of 3.32 or 2.26 to values below the limit
of detection (1 log CFU/ml) for total and faecal colifroms,
respectively. The genetic analysis showed the presence of
numerous bacterial species (Agrobacterium tumefaciens,
Pseudomonas spp., Rahnella aquatilis, Stenotrophomonas
maltophilia, Pedobacter swuonensis, Enterobacter spp.,
Aeromonas hydrophila, Citrobacter, Klebsiella and Raoultella).
The organisms identified have different origins, some
come from the ground, others are common water contaminants
and others derive from human activities (faecal
bacteria). Up to now, PCR-DGGE revealed the ecological
changes, in terms of microbial populations present in the
samples, and different sampling sites within the same cave.
Type: Book
URI: http://hdl.handle.net/10077/9097
ISBN: 978-88-8303-502-9
Appears in Collections:Diffusione delle conoscenze: Atti del XXI Congresso Nazionale di Speleologia

Files in This Item:
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s) 20

891
Last Week
0
Last month
4
checked on Nov 29, 2020

Download(s) 50

1,259
Last Week
1
Last month
4
checked on Nov 29, 2020

Google ScholarTM

Check

Altmetric


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons