Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/9100
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorTiberi, Valentina-
dc.contributor.authorMottin, Maurizio-
dc.date.accessioned2013-08-21T07:42:27Z-
dc.date.available2013-08-21T07:42:27Z-
dc.date.issued2013-
dc.identifier.citationValentina Tiberi, Maurizio Mottin, "Valorizzazione dei sistemi carsici della fascia pedemontana meridionale del massiccio di Asiago – Esplorazione, ricerca scientifica e riqualificazione ambientale" in: Franco Cucchi e Pino Guidi (a cura di), "Diffusione delle conoscenze: Atti del XXI Congresso Nazionale di Speleologia, Trieste, 2-5 giugno 2011", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2013, pp. 506-511it_IT
dc.identifier.isbn978-88-8303-502-9-
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/10077/9100-
dc.description.abstractL’esigenza sempre più contingente di una più rigorosa tutela ambientale e quindi di un approccio sostenibile verso il territorio della fascia pedemontana meridionale del massiccio di Asiago (VI), ha portato il Gruppo Speleologico Geo CAI Bassano ad una rivisitazione dei sistemi carsici presenti in quest’area attraverso l’elaborazione di un progetto di studio e riqualificazione ambientale. La zona presa in considerazione è costituita da un sistema idrogeologico che comprende grotte dello sviluppo variabile da qualche metro a qualche centinaio di metri, formatesi entro terreni sedimentari e vulcanici cretacico-miocenici. In molti casi, le cavità attualmente note formano un continuum idrologico con un’idrografia superficiale ben sviluppata, facendo sì che la dinamica fluviale giochi un ruolo di prim’ordine nello sviluppo del carsismo e nella definizione della vulnerabilità degli acquiferi. Esplorazione speleologica, ricerca scientifica e didattica costituiscono gli strumenti scelti per una valorizzazione del sistema che, oltre ad interventi strutturali deve prevedere e partire soprattutto da un’evoluzione della percezione dell’ambiente carsico.it_IT
dc.description.abstractThe necessity for a stricter environmental protection and then for a sustainable approach to the southern foothills territory of the Asiago karst massif (Vicenza Province, Italy) has led the Geo CAI Bassano Speleological Group to review the karst systems of this area through the elaboration of a study and environmental restoration project. This area consists of a hydrological system including caves (ranging from a few meters to a few hundred meters in legth), developed within Cretaceous-Miocenic volcanic-sedimentary rocks. In many cases caves are in direct contact with well-developed surface hydrography; thus the river dynamics play an important role in the development of karst and in the definition of aquifer vulnerability. Speleological exploration, scientific research and education activities are the chosen tools for the restoration of the area. In particular it is evident that a change in perception of karst is more important than remediation.it_IT
dc.language.isoitit_IT
dc.publisherEUT Edizioni Università di Trieste-
dc.subjectGrotte pedemontaneit_IT
dc.subjectMassiccio carsico di Asiagoit_IT
dc.subjectValorizzazione ambientaleit_IT
dc.subjectDidatticait_IT
dc.subjectFoothills Cavesit_IT
dc.subjectAsiago Karst Massifit_IT
dc.subjectEnvironmental Restorationit_IT
dc.subjectEducationit_IT
dc.titleValorizzazione dei sistemi carsici della fascia pedemontana meridionale del massiccio di Asiago – Esplorazione, ricerca scientifica e riqualificazione ambientaleit_IT
dc.typeBook Chapter-
item.cerifentitytypePublications-
item.grantfulltextopen-
item.openairetypebookPart-
item.fulltextWith Fulltext-
item.openairecristypehttp://purl.org/coar/resource_type/c_3248-
item.languageiso639-1it-
Appears in Collections:Diffusione delle conoscenze: Atti del XXI Congresso Nazionale di Speleologia
Files in This Item:
Show simple item record


CORE Recommender

Page view(s) 20

912
checked on Feb 7, 2023

Download(s) 50

824
checked on Feb 7, 2023

Google ScholarTM

Check

Altmetric


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons