Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/9290
Title: La psicologia descrittiva come teoria dell'atto. Il problema della invisibilità di Brentano
Authors: Poli, Roberto
Keywords: Teoria dell'attoUgo Spirito e Brentano
Issue Date: 2000
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Roberto Poli, 'La psicologia descrittiva come teoria dell'atto. Il problema della invisibilità di Brentano', in: A. Russo, P. Gregoretti ( a cura di ), "Ugo Spirito. Filosofo, giurista, economista e la recezione dell'attualismo a Trieste". Atti Convegno ( Trieste, 27-29 novembre 1995 ), EUT Edizioni Università di Trieste, Trieste, 2000, pp.
Abstract: 
In un convegno dedicato a Ugo Spirito, la decisione di presentare una comunicazione
dedicata a Brentano può risultare sorprendente. In effetti, le ragioni di tale scelta
non sono scontate, per almeno due diversi motivi.
Il primo motivo è specificamente legato all'opera di Brentano. In una parola, la
filosofia di Brentano- conosciuta come psicologia descrittiva o filosofia dell'evidenza
- si può intendere come la riproposizione su basi aristoteliche e scientificamente verificabili
di una metafisica fondata a partire da una teoria dell'atto.Il secondo motivo a favore della decisione di presentare una comunicazione su
Brentano è legato alla sua figura e alla connessa difficoltà di una effettiva ricostruzione
dei rapporti che Brentano ebbe in Italia.
Type: Article
URI: http://hdl.handle.net/10077/9290
ISBN: 88-8303-011-7
Appears in Collections:Ugo Spirito. Filosofo, Giurista, economista e la recezione dell'attualismo a Trieste

Files in This Item:
File Description SizeFormat
UGO_SPIRITO_POLI.pdf1.36 MBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s) 20

1,042
checked on Feb 5, 2023

Download(s) 10

2,951
checked on Feb 5, 2023

Google ScholarTM

Check

Altmetric


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.