in/Tigor 11 Facebook Generation : [1] Collection home page

Browse
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 1 of 1
Issue DateTitleAuthor(s)
2013Facebook generation: i “nativi digitali” tra linguaggi del consumo, mondi di marca e nuovi mediaQualizza, Gabriele
Collection's Items (Sorted by Submit Date in Descending order): 1 to 1 of 1
Subscribe to this collection to receive daily e-mail notification of new additions RSS Feed RSS Feed RSS Feed

Ottimisti, altruisti, fiduciosi, aperti al cambiamento. Ma soprattutto: always connected , grazie alla disponibilità di device digitali sempre più performanti – smartphone , netbook e tablet – che consentono di tenere sempre aperti, in qualunque luogo e in qualsiasi momento, canali di contatto e di relazione con gli altri. Così appaiono, ad un primo sguardo, i consumatori appartenenti alla generazione emergente dei Millennials , termine utilizzato per denominare quanti sono entrati, o stanno per entrare, nel mondo degli adulti in data successiva all’inizio del nuovo millennio. L’analisi delle strategie comunicative e delle forme di partecipazione sviluppate dai giovani “digitali” mette tuttavia in luce percorsi originali e inaspettati, non riconducibili alle schematiche definizioni operate da molta pubblicistica: è quanto emerge da un recente studio, condotto tramite questionario su un campione di 514 soggetti di età compresa tra i 15 e i 24 anni, che si è proposto di indagare in che modo i giovani consumatori integrano le nuove tecnologie e i nuovi dispositivi mediatici entro gli spazi della vita quotidiana. Il volume presenta i risultati della ricerca, dedicando ampio spazio al piano dei significati legati alla costruzione di uno specifico we sense generazionale.

Optimistic, unselfish, trusting, open to the change. But above all: always connected, thanks to the availability of ever more powerful digital devices - smartphones, netbooks and tablets - that allow them maintain open channels of contact and relationship with others anytime and anywhere. So they appear, at first glance, the consumers belonging to the emerging generation of Millennials, a word used to mean those users who have entered, or are about to enter, the adult world since the beginning of the new millennium. The analysis of consumption patterns and communication strategies of the "digital" young users highlights, however, unexpected paths, not reducible to schematic definitions: that is the result of a recent study, carried out through a questionnaire on a sample of 514 subjects aged between 15 and 24, aiming to investigating how young consumers integrate new technologies and media devices within the spaces of everyday life. The volume presents the results of the research, devoting wide space to the meanings related to the construction of a specific generational we sense.

Gabriele Qualizza dottore di ricerca all’Università di Trieste (tesi in Economia e gestione delle imprese), svolge attività di ricerca, consulenza e formazione nell’ambito del marketing e della comunicazione aziendale. È docente a contratto di “Marketing avanzato” all’Università di Trieste, di “Economia e gestione della marca” all’Università di Udine, sede di Gorizia, di “Teorie e linguaggi della pubblicità digitale” all’Università Cattolica di Milano, nell’ambito del Master in Comunicazione, Marketing Digitale e Pubblicità Interattiva. Collabora con Brandforum.it , primo osservatorio in Italia sul mondo delle marche, ed è membro del comitato scientifico dell’ Osservatorio Storytelling , centro-associazione di ricerca scientifica con sede presso l'Università di Pavia. È autore di Oltre lo shopping. I nuovi luoghi del consumo: percorsi, esplorazioni, progetti (Trieste, 2006) e di Transparent Factory. Quando gli spazi del lavoro fanno comunicazione (Milano, 2010).

Gabriele Qualizza PhD at the University of Trieste (thesis in Economics and Business Administration), carries out research, consultancy and training activities in the fields of marketing and corporate communications. He is lecturer in "Advanced Marketing" at the University of Trieste, "Brand management" at the University of Udine, Gorizia Campus, "Theories and Languages of Digital Advertising" at the Catholic University of Milan (Master in Communication, Digital Marketing and Interactive Advertising). He collaborates with Brandforum.it , the first Italian observatory on the world of brands, and he is also a member of the Scientific Committee of Storytelling Observatory , an association of scientific research at the University of Pavia. He is the author of Oltre lo shopping. I nuovi luoghi del consumo: percorsi, esplorazioni, progetti (Trieste, 2006) and Transparent Factory. Quando gli spazi del lavoro fanno comunicazione (Milan, 2010).