Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/9869
Title: Riflessioni sul paesaggio aquileiese all’arrivo dei Romani
Authors: Maselli Scotti, Franca
Issue Date: 2014
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Franca Maselli Scotti, Riflessioni sul paesaggio aquileiese all’arrivo dei Romani, in: Monica Chiabà (a cura di), HOC QVOQVE LABORIS PRAEMIVM. Scritti in onore di Gino Bandelli. Trieste, EUT - Edizioni Università di Trieste, 2014, 319-330
Series/Report no.: Polymnia: Collana di Scienze dell'Antichità. Studi di Storia romana
3
Abstract: 
Spunti per questo contributo sono stati recentemente suscitati dall’interesse per il paesaggio
di Aquileia a seguito di recenti indagini invasive e non, oltre che dal ripensare a
quanto è noto circa le vie d’acqua che creavano un circuito navigabile attorno alla città.
Ulteriori dati per conoscere il paesaggio aquileiese si possono dedurre sia dalla localizzazione
in età romana di alcuni complessi monumentali, quali ad es. il foro, l’anfiteatro, sia
dai lavori di bonifica del territorio e dalla rete idroviaria che circondava Aquileia. Il Canale
Anfora, che presenta un andamento grossomodo est/ovest, si inseriva perfettamente nella
pianificazione territoriale. Il canale è una creazione in gran parte artificiale come emerge
nello scavo, di ridotte dimensioni, effettuato nel 2004-2005 vicino alle mura tarde. In questo
tratto il canale sembra collocarsi tra la metà - seconda metà del I sec. d.C. e la fine del
III - inizi IV sec. in base ai materiali recuperati: servizi in terra sigillata orientale e africana,
anfore dall’Italia, dal Mediterraneo e dal Pontus Euxinus. I numerosi resti faunistici appartenenti
a bovini, suini, ovini, caprovini e equini hanno consentito di ipotizzare un loro
stanziamento presso il canale. Queste presenze potrebbero avvalorare l’ubicazione a nord
della città del forum pequarium menzionato in un iscrizione di età repubblicana, dove si
cita la realizzazione di un collegamento fra il foro e la via Postumia (CIL, V 8313).

New data, derived from several disciplines, have enriched our knowledge on the paleoenvironments
of Aquileia. Particular attention had the waterways around the town; the most
important is an artificial canal, Canale Anfora, which joins Aquileia with Marano lagoon.
Excavations were made in 2004-2005 near late fortifications; in this part the collected materials
proved that the canal was excavated in the second half of I century A.D and covered at
the end of III - beginning IV A.D. Many bones of animals, cattle, swine, ovines, horses, proved
they stay near; this fact could prove that forum pequarium, mentioned in an inscription CIL,
V 8313, was near.
Type: Book Chapter
URI: http://hdl.handle.net/10077/9869
ISBN: 978-88-8303-552-4
eISBN: 978-88-8303-560-9
Appears in Collections:03. Hoc quoque laboris praemium. Scritti in onore di Gino Bandelli

Files in This Item:
File Description SizeFormat
MASELLI SCOTTI.pdf327.53 kBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

617
checked on Jul 19, 2019

Download(s)

1,830
checked on Jul 19, 2019

Google ScholarTM

Check

Altmetric


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons